EvidenzaHinterland

Viola 2019 a Le Gramigne

Alla giovane band il primo premio assoluto. Alessandro Coloru vince la categoria “cover”

Le Gramigne

Ozieri. Domenica 24 novembre, vigilia della Giornata Internazionale contro la Violenza di genere, presso il Teatro “Oriana Fallaci” ad Ozieri è stato rinnovato l’appuntamento con il Concorso musicale “Viola”, pensato e organizzato dai Servizi “Spazio Donna” e “App Giovani” del Centro per la Famiglia Lares del PLUS – Distretto Sanitario di Ozieri, gestito dal Consorzio Network Etico, con la collaborazione della Scuola civica di musica “Monte Acuto”, dedicata quest’anno a Romina Meloni, ozierese vittima di femminicidio a Nuoro il 31 marzo. “Viola” nasce con l’obiettivo di promuovere la cultura della non violenza, contrastare i pregiudizi e gli stereotipi di genere, promuovere relazioni basate sul rispetto e non su soprusi e prevaricazioni; intende stimolare una riflessione, in particolare nei giovani, sulle discriminazioni e violenze di cui le donne sono state e sono ancora tutt’oggi oggetto, in tutte le parti del mondo.

Anche nella quarta edizione è stata confermata la struttura vincente del concorso, con gli artisti che nei loro brani hanno veicolato messaggi di non violenza e di riflessione su un triste fenomeno che purtroppo persiste e che, secondo recenti statistiche, appare incredibilmente in aumento.

Ed ecco i nomi dei concorrenti: Andrea Andrillo, Alessandro Coloru, Gli Impavidi, Le Gramigne, Marco Piras, Sandalia, Scatola Nera e Salvatore Satta.

Ad aggiudicarsi la quarta edizione di “Viola” sono stati “Le Gramigne”, a cui è stato attribuito il primo premio assoluto, la produzione e la realizzazione di un videoclip. L’altro vincitore è stato Alessandro Coloru, per la categoria “cover”, con il brano “S’ultima Serenada” del poeta Monserrato Meridda, musicata da Mario Coloru, maestro del coro di Ozieri e nonno del giovane concorrente: a lui un premio in denaro.

La Menzione Speciale della Giuria è stata attribuita al cantautore Marco Piras. Ai giovanissimi “Scatola Nera”, primo duo rap ad aver partecipato al Concorso Viola, è stata assegnata l’iscrizione alla prossima Master Class Rap della Scuola sovracomunale di Musica “Monte Acuto”, diretta da Ugo Spanu.

Anche i bambini della ludoteca comunale di Ozieri hanno dato il loro contributo con le coloratissime scenografie costruite ad hoc per “Viola” 2019. Questa partecipazione ha rappresentato una fase importante dell’evento ma anche un’azione di prevenzione primaria da parte del Servizio “Spazio Donna”.

I giovanissimi Nicolò Tedde e Marta Salaris hanno letto e interpretato due bellissime poesie: “Donne in rinascita” di Jack Folla (alias Diego Cugia) e “Le donne” di Alda Merini.

La cantautrice sarda Claudia Aru è stata la testimonial della manifestazione e insieme al violinista Simone Soro ha regalato emozioni in musica.

La giuria del Premio Viola 2019

In giuria quest’anno anche il cantautore Piero Marras, oltre a Ugo Spanu, Ignazio Perra, Gianfranco Mascia, Cristiano Becciu, Maria Teresa Pasta e Antonio Deiara. La serata è stata presentata da Stefano Di Franco.

I servizi Spazio Donna e App Giovani ringraziano: il PLUS Distretto Sanitario di Ozieri, il Consorzio Network Etico, il Comune di Ozieri (il dirigente del Settore lavori Pubblici, Promozione Turistica e Culturale, il Settore Politiche Sociali e Integrazione territoriale), la Scuola Civica di Musica, Antonello Lai e Chilivani Ambiente, Gianluca Lai, la Ludoteca Comunale Ozieri, l’Istituzione San Michele, il Service Kespettacolo, perché la crescita di questo concorso è merito anche dell’importante lavoro di rete che negli anni si sta via via consolidando.

Tags

Vedi anche

Close
Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: