EvidenzaSassari

Viale Trento riaperto al traffico

Da sabato 2 luglio è stato ripristinato il passaggio delle auto in entrambi i sensi di marcia

Sassari. Da ieri, sabato 2 luglio, viale Trento è riaperto al traffico in entrambi i sensi di marcia tra via Principessa Iolanda e viale Umberto I. Tra giovedì e sabato la porzione di strada è stata chiusa totalmente per la bitumatura. Da sabato, infine, è stato ripristinato il senso unico in via Principessa Iolanda, tra viale Trento e via Matta, in direzione di quest’ultima con la rimozione del divieto di fermata nello stesso tratto.

«Innanzitutto voglio ringraziare la ditta, e in particolare Mario Ticca e Paolo Ticca, che davvero non si sono risparmiati per poter riaprire quanto prima una delle strade principali per la viabilità cittadina – aveve commentato nei giorni scorsi il sindaco Nanni Campus –. Il mio plauso va anche a tutti i settori comunali che in questi mesi hanno gestito tutti gli aspetti legati alle criticità causate dalla chiusura di viale Trento e naturalmente al settore Infrastrutture che ha coordinato i lavori».

Il cantiere per la messa in sicurezza di viale Trento, a opera della ditta Ticca srl e coordinato dal settore Infrastrutture della Mobilità del Comune, è partito a fine anno. Il cronoprogramma prevedeva la conclusione dopo 8 mesi, verso la fine dell’estate. Nonostante i problemi che si sono avuti durante la prima fase, tra cui la difficoltà a reperire i materiali, la ditta è riuscita non soltanto a recuperare ma anche a portare a termine il lavoro prima del previsto.

Il progetto, che si caratterizza per una elevata complessità, prevedeva il consolidamento del corpo del terrapieno mediante iniezioni di cemento, resine e berlinesi, la rimozione e sostituzione della condotta fognaria; il consolidamento dei pendii mediante tecniche di ingegneria naturalistica e il ripristino delle pavimentazioni stradale e arredi. Contestualmente alla riapertura sono state riposizionate le panchine. Inoltre, nelle prossime settimane terminerà la sostituzione delle ringhiere. Riguardo le piantumazioni sul terrapieno, vista il calore del periodo estivo, si è deciso di rimandarle in mesi più adatti. La segnaletica orizzontale sarà eseguita seguendo le tempistiche adeguate.

Nel 2020, ci fu una evidente deformazione della pavimentazione nella zona del parcheggio “Santi Angeli”. Questo ha portato i tecnici a un monitoraggio per valutarne l’evoluzione, sopratutto per la sicurezza della circolazione stradale. La situazione è rapidamente peggiorata a settembre 2020, tanto da richiedere un primo intervento del Comando dei vigili del fuoco, che ha determinato la modifica alla viabilità con il passaggio dei mezzi in un solo senso di marcia. Il 23 settembre una bomba d’acqua ha creato gravi disagi e si è avuta un’accelerazione del cedimento del terrapieno tanto da dover imporre, con un’ordinanza sindacale, la totale chiusura al traffico pedonale e veicolare. Durante i sopralluoghi è stata rilevata la presenza di uno sprofondamento sul fianco del terrapieno, in corrispondenza del cedimento sulla sede stradale. Immediatamente, già a settembre, si sono effettuati approfondimenti sulla possibile origine del problema, predisponendo anche una serie di ispezioni del collettore fognario che scorre lungo il terrapieno, in accordo con Abbanoa. A ottobre è stato approvato dalla Giunta il documento preliminare alla progettazione, con l’affidamento delle indagini e dell’incarico per lo Studio di fattibilità tecnico economica e l’esecuzione di tutte le indagini relative alla stabilità del terrapieno. Successivamente con celerità sono stati affidati Progettazione esecutiva e Direzione dei Lavori. Conseguentemente sono stati affidati i lavori che sono iniziati negli ultimi mesi del 2021 procedendo a ritmo spedito fino ad oggi.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: