EvidenzaSpettacoli

Uto Ughi e Bruno Canino grandi applausi al Teatro Verdi

Il primo appuntamento della stagione I Grandi Interpreti della Musica ha registrato il tutto esaurito. Venerdì prossimo concerto del pianista franco-canadese Louis Lortie

Sassari. Sold out al Teatro Verdi per il primo appuntamento della stagione concertistica de “I Grandi Interpreti della Musica”, giunta alla sua undicesima edizione. Ad aprire il sipario del Teatro Verdi di Sassari è stato un duo d’eccezione composto dal violinista Uto Ughi e dal pianista Bruno Canino. Ughi ritorna a Sassari dopo 10 anni: era stato infatti “padrino” della prima edizione della stagione nel 2010. Ughi e Canino hanno entusiasmato il pubblico del Verdi con un raffinato programma che ha proposto musiche di Vitali, Beethoven, De Falla e Ravel. Ughi ha suonato uno dei suoi preziosi violini: un Guarneri del Gesù del 1744, che possiede un suono caldo dal timbro scuro ed è forse uno dei più bei Guarneri esistenti, e uno Stradivari del 1701 denominato Kreutzer e appartenuto all’omonimo violinista francese a cui Beethoven dedicò la famosa Sonata. Al termine del concerto il duo ha concesso come bis “La campanella” di Paganini-Liszt, nella versione per violino e pianoforte.

Uto Ughi è considerato uno dei più grandi interpreti del nostro tempo ed annoverato tra i più autorevoli rappresentanti della scuola violinistica italiana. L’artista debuttò a soli sette anni al Teatro Lirico di Milano imponendosi subito all’attenzione della critica e del pubblico come uno straordinario talento. Il suo infinito curriculum racconta una prolifica attività concertistica sia in Italia che all’estero arricchita nel tempo da numerose attività culturali e filantropiche. Tra queste i festival “Omaggio a Venezia” (1976), finalizzato alla raccolta di fondi per il restauro dei monumenti della città e “Omaggio a Roma” (1999-2002), per la diffusione del patrimonio musicale. Ughi chiede sempre di affiancare ai suoi concerti un’iniziativa benefica. In occasione della serata sassarese il Rotary Club Sassari Silki, ha illustrato nel foyer del teatro, un progetto musicale ideato da don Gaetano Galia, cappellano del carcere di Bancali e responsabile del Centro Salesiano di San Giorgio. I fondi raccolti hanno come obbiettivo la costituzione e realizzazione di una piccola orchestra musicale dedicata ai detenuti.

Prossimi appuntamenti. Venerdì 14 febbraio sul palco salirà il pianista franco-canadese Louis Lortie. Grande attesa anche per il concerto di Mario Brunello (venerdì 21 febbraio) uno dei più apprezzati violoncellisti italiani. Una serata dedicata a tutti i melomani quella di venerdì 28 febbraio con il recital della cantante palermitana Desirèe Rancatore che eseguirà arie tratte da opere di Rossini, Verdi, Mascagni Bellini e Donizetti. Venerdì 13 marzo sarà ospite un altro grande interprete il violinista Pavel Berman che dirigerà l’orchestra Antonio Vivaldi di Venezia. Autentico Tris d’assi lunedì 23 marzo con l’esibizione dell’ensemble Trio Italiano d’archi formato da: Alessandro Milani al violino, Luca Ranieri alla viola e Pierpaolo Toso al violoncello. Immancabile venerdì 27 marzo l’appuntamento con il concerto dedicato ai giovani talenti sardi con i migliori allievi dei due conservatori sardi di Sassari e Cagliari. L’ultimo appuntamento in cartellone è fissato per martedì 7 aprile e vede protagonisti due concertisti molto noti in ambito internazionale il violinista Ilya Gringolts e il pianista Peter Laul. Eseguiranno musiche di Strawinsky, Paganini e Beethoven. Tutti i concerti avranno inizio alle 21. Info 079236121.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: