EvidenzaSassari

Una nuova condotta idrica per l’Argentiera

Domani sarà collegata la rete realizzata in località Juanne Abbas. Oggi lavori in corso a Ozieri per l’attivazione di un nuovo tratto dell’acquedotto

Sassari. Una dispersione tra i 5 e i 10 litri al secondo e innumerevoli interventi di riparazione per far fronte ai continui guasti: le squadre di Abbanoa domani manderanno in pensione il vecchio tratto “colabrodo” di acquedotto della Nurra in località Juanne Abbas al servizio dell’Argentiera. Al suo posto sarà collegata la nuova condotta realizzata con un investimento di 40 mila euro nell’ambito del piano delle manutenzioni straordinarie programmate nel territorio di Sassari. I collegamento saranno realizzati all’altezza dell’attraversamento della Strada provinciale 18 dove sono stati realizzati anche nuovi pozzetti d’ispezione e installate nuove saracinesche di sezionamento per una più efficiente gestione della rete.

La nuova condotta, realizzata in acciaio spessorato, consentirà un notevole risparmio di risorsa idrica: le continue perdite causavano dispersioni tra i 5 e i 10 litri al secondo rispetto ai 20 immessi in rete. Il risultato sarà una migliore e regolare erogazione in tutto il ramo di acquedotto della Nurra che serve non solo l’Argentiera, ma anche le frazioni di La Corte, Palmadula, Maccigottedu, Scala Erre-Li Piani, La pedraia, Canaglia e Biancareddu. In queste località, nella giornata di domani si verificheranno interruzioni dell’erogazione idrica per effettuare le operazioni di scollegamento delle vecchie tubature e collegamento delle nuove.

Oggi, invece, le squadre di Abbanoa sono a lavoro a Ozieri, in località Binzas de Mela, per il collegamento di nuovo tratto del ramo ovest “Pattada-Mores” dell’acquedotto Lerno. Le vecchie tubature in fibrocemento erano soggette a continue rotture: due soltanto negli ultimi giorni con seguenti disservizi nei centri serviti di Ozieri, comprese le frazioni di San Nicola e Chilivani, Ittireddu, Nughedu San Nicolò, Mores, Ardara e Pattada. Le nuove condotte, per una lunghezza complessiva di quasi un chilometro, sono state realizzate in ghisa sferoidale con un investimento di circa 200 mila euro.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: