EvidenzaSassari

Una nuova bretella tra la Buddi Buddi e la ex 131

Sopralluogo dell’Amministratore straordinario della Provincia Pietrino Fois. Il raccordo sarà finanziato con oltre 7 milioni e 400 mila euro

Sassari. Venerdì mattina l’Amministratore straordinario della Provincia di Sassari Pietro Fois si è recato, insieme al dirigente del settore viabilità nord ovest Giovanni Milia ai progettisti e al direttore dei lavori, nel cantiere appena aperto per il completamento del raccordo tra la Buddi Buddi e la ex 131 Sassari-Porto Torres, strade entrambe dell’amministrazione provinciale. All’incontro era presente anche il sindaco Nanni Campus. L’impresa che si è aggiudicata l’appalto ha accantierato proprio in questi giorni, dando avvio ad un’opera pubblica molto importante per di Sassari. Con questo raccordo, finanziato con oltre 7 milioni e 400 mila euro, verrà completata una sorta di circonvallazione nord della città che permetterà di decongestionare il traffico in ingresso dalla Romangia per defluire verso Cagliari (anche in direzione Alghero) senza entrare obbligatoriamente a Sassari dal quartiere Sant’Orsola come è accaduto sin’ora, creando un vero e proprio imbuto con conseguenti disagi alla circolazione stradale. È un’opera pubblica che finalmente vedrà la luce dopo vent’anni dal primo progetto: l’iter è stato sbloccato con il reperimento delle fonti finanziarie necessarie e il progetto esecutivo è stato aggiornato in base alle normative vigenti.

È un’opera molto interessante anche dal punto di vista ingegneristico: il progetto prevede lo scavalco della vallata di Sant’Orsola, sotto la quale scorre il fiume e si innesta la ferrovia, con un viadotto di circa 300 metri e dieci campate. I tempi di realizzazione utili per la consegna dei lavori sono stimati in 24 mesi. Negli anni scorsi, per cercare di ovviare al problema del congelamento del traffico, era stata creata una bretellina di sfogo che deviava il traffico nel quartiere del Latte Dolce-Santa Maria di Pisa. Con questa soluzione invece, con una carreggiata a scorrimento veloce di categoria f1, si bypassa la città, decongestionando il traffico che sarà di natura residenziale e non più di attraversamento.

«L’opera che collegherà la S.P. 60 alla ex S.S. 131, nei pressi della rotatoria realizzata dal comune di Sassari ai margini della zona industriale di Predda Niedda, concretizza di fatto il completamento di una sorta di circonvallazione a nord dell’abitato di Sassari che costituirà un’infrastruttura fondamentale per il razionale smistamento dei flussi di traffico – ha sottolineato l’amministratore straordinario Pietro Fois –. Bisogna avere un po di pazienza, attendere che l’impresa porti a termine i lavori, e godere finalmente di uno scorrimento del traffico più corretto, dinamico e sicuro».

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: