EvidenzaSpeciali

Una giornata dedicata all’Ordine di Malta

Lo scorso 12 ottobre anche a Sassari i volontari hanno presentato le loro attività. Intervista al delegato regionale Mario Tola

Sassari. Sabato scorso 12 ottobre anche a Sassari, in piazza d’Italia, i volontari dell’Associazione Nazionale dei Cavalieri Italiani dell’Ordine di Malta (ACISMOM), dei Gran Priorati, del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta (CISOM) e del Corpo Militare (ACISMOM), hanno incontrato curiosi e appassionati per farsi conoscere e per creare una rete di solidarietà che non sia chiusa nei palazzi, ma che viva nelle città dove si incontrano persone bisognose da un lato e caritatevoli e pronte all’aiuto, dall’altro.

Il sindaco di Sassari Nanni Campus

«In Italia perseguiamo la nostra mission attraverso diverse attività di assistenza ai più bisognosi, spesso declinate in assistenza sanitaria e sociale: la gestione di Case Famiglia e Mense, la distribuzione di pasti caldi e capi di vestiario, l’accudimento dei malati negli ospedali o nei Pellegrinaggi Nazionali ed Internazionali, l’organizzazione di soggiorni estivi per famiglie bisognose, Campi estivi per ragazzi disabili, la gestione di doposcuola per bambini non inseriti socialmente, o l’organizzazione di summer games destinati ai bambini disabili. Alle attività più strutturate si affiancano opere che si esplicano nella continua assistenza di chi ha bisogno, qualunque sia il profilo di tale urgenza, e quando necessario aiuti finanziari per sopperire alle diverse esigenze».

Rispetto alle attività storicamente gestite dall’Ordine di Malta in Italia nel 2019 si sono sviluppati due filoni che vogliono alleviare solitudine e povertà:

i servizi agli anziani, con l’organizzazione degli “angeli custodi” che portano farmaci e spesa a domicilio, che ascoltano e offrono conforto; i corsi di stimolazione cognitiva per i malati neodiagnosticati di Alzheimer e per i loro congiunti,

le attività per i senza fissa dimora (che stanno aumentando specie nelle grandi città) vedono impegnati i nostri volontari con assistenza notturna e visite mediche organizzate in UDS (Unità di strada).

La Delegazione della Sardegna, che consta di circa 40 membri, svolge nel territorio le seguenti attività:

A Sassari

  • “Refettorio Cappuccini”: invito a pranzo domenicale (destinato a persone disagiate) presso la Parrocchia di San Francesco dei Padri Cappuccini. Si alternano ogni domenica 4 gruppi di volontari che preparano il pranzo per una trentina di persone. Dei cinque gruppi uno è composto da membri e volontari dell’Ordine, gli altri tre da altre realtà caritative parrocchiali (Gruppo di Preghiera Padre Pio, Azione Cattolica e Terz’Ordine Francescano), che hanno espresso la volontà di collaborare con questa attività della Delegazione. Il servizio, che offre settimanalmente pasti caldi preparati in casa o al momento, è totalmente autofinanziato dai membri e volontari dell’Ordine e dai singoli gruppi.
  • Consultorio Polispecialistico “San Giacomo”: creato dalla Delegazione della Sardegna; nell’ambulatorio – gestito dall’Arciconfraternita dell’Orazione e Morte proprietaria della Chiesa di San Giacomo (alcuni membri della quale sono anche Cavalieri e Dame dell’Ordine), con il supporto della Croce Rossa Italiana – medici specialisti volontari ricevono gratuitamente chiunque si presenti per un consulto medico. La struttura è operativa dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 18 e ogni giorno si alternano diverse specialità mediche. Attualmente si svolgono consulti di Ortopedia, Medicina Interna, Fisiatria, Psichiatria e Psicologia, Nutrizionismo, Cardiologia, Dermatologia, Otorino. Inoltre assai frequentato è l’attrezzatissimo Ambulatorio Oculistico “Prof. Luigi Tavolara Pazzi”, proprietà della Delegazione. Una convenzione con uno studio privato consente ai pazienti inviati dal Consultorio di ottenere lastre radiografiche ed ecografie a prezzi assai agevolati (quando impossibile eseguirli con convenzione ASL). Vi collaborano alternativamente diversi membri e volontari dell’Ordine.
  • Chiesa di San Giacomo a Sassari. A Sassari i componenti della Delegazione possono riunirsi e celebrare le loro funzioni nella Chiesa di San Giacomo, proprietà dell’Arciconfraternita dell’Orazione e Morte, antico sodalizio nobiliare cittadino, che con l’Ordine ha stipulato da anni una convenzione per l’utilizzo del tempio e dei locali annessi.

 

A Cagliari

  • Invito a pranzo domenicale (destinato a persone disagiate) presso la Parrocchia di San Carlo Borromeo. Vengono accolte ogni domenica una cinquantina di persone.
  • Consultorio Polispecialistico di Sant’Elia “Vincenzo Amat di San Filippo”: l’ambulatorio consta di quattordici medici e specialisti che visitano gratuitamente le persone disagiate. Sono presenti le seguenti specialità: cardiologia; odontoiatria; fisiatria; gerontologia; oculistica; chirurgia generale; ostetricia e ginecologia; urologia; endocrinologia; radiologia; chirurgia maxillo-faciale.
  • Chiesa di Santa Maria del Monte a Cagliari. Data in concessione all’Ordine di Malta dal Comune di Cagliari nel 1999. in occasione dei 900 anni dell’Ordine, la Delegazione ne ha fatto la sua sede in Cagliari con l’impegno di tenere la Chiesa aperta al pubblico 4 volte la settimana.
  • Una volta alla settimana è attivo presso la Chiesa un Centro di Incontro per gli anziani del Quartiere Castello, con giochi di società e rinfresco tenuto da membri e volontari della Delegazione.
  • Convenzione con il Banco Farmaceutico e organizzazione della Giornata del Farmaco per fornire gratuitamente ai carcerati delle due colonie penali presenti nel territorio i farmaci da banco. L’attività e organizzata da membri dell’Ordine.
     

A Nuoro

  • Convenzione con il Banco Farmaceutico e organizzazione della Giornata del Farmaco per fornire gratuitamente ai carcerati delle due colonie penali presenti nel territorio i farmaci da banco. L’attività e organizzata da un membro dell’Ordine unitamente a una decina di volontari.
  • Pellegrinaggio a Cagliari per la festa di Nostra Signora di Bonaria. Un gruppo di sei carcerati in semilibertà è stato affidato ad un membro dell’Ordine per partecipare all’annuale pellegrinaggio che si svolge dalla cittadina di Sinnai (CA) fino alla basilica di Bonaria a Cagliari. Il percorso si snoda in una ventina di Km e si percorre a piedi durante la notte. I carcerati vengono accolti al loro arrivo a Cagliari, dopo una notte di cammino, rifocillati dai circa dieci membri e volontari dell’Ordine, ed invitati a pranzo prima della loro partenza per il ritorno alle carceri di Nuoro. Lo stesso gruppo offre quasi quotidianamente assistenza in diversi modi ai carcerati.
     

Pellegrinaggi a Lourdes e Loreto
Annualmente la Delegazione partecipa con i suoi volontari al Pellegrinaggio Internazionale con ammalati a Lourdes e a quello Nazionale a Loreto. I volontari, tra i quali Sacerdoti, medici, farmacisti e infermieri, prestano la loro opera nell’assistenza dei numerosi ammalati di diversa provenienza presenti al Pellegrinaggio.
 

Attività di autofinanziamento
Periodicamente vengono messe in atto delle attività di autofinanziamento in favore delle opere assistenziali della Delegazione organizzate da membri dell’Ordine.
 

CISOM
In Sardegna esiste un raggruppamento CISOM, frutto della recente unione dei Raggruppamenti Nord Sardegna e Sud Sardegna. I Gruppi operativi sono a Cagliari, Oristano, Ollastra (OR), Ozieri (SS), Sassari, Sorso (SS), Porto Torres (SS).
 

L’Ordine di Malta (www.ordinedimaltaitalia.org) è un ordine Religioso Ospedaliero e una a delle istituzioni benefiche più antiche della civiltà occidentale è presente in modo permanente con progetti medici, sociali , umanitari e emergenziali in 120 paesi dove fornisce assistenza alle persone bisognose.

In Italia le attività sanitarie sono gestite da un a Associazione Nazionale che opera in un Ospedale (S.Giovanni alla Magliana –Roma) e 14 Ambulatori sparsi sul territorio Nazionale

Sul territorio Nazionale sono operativi :
Il Corpo italiano dell’Ordine di Malta CISOM (www.cisom.org) Fondazione di diritto melitense dell’Ordine è il braccio operativo nell’ambito della Protezione Civile e del Soccorso, con finalità di assistenza sanitaria e solidarietà sociale, gestito con convenzioni specifiche per la Protezione Civile.
I volontari sanitari del CISOM sono imbarcati su motovedette, navi ed elicotteri SAR della Guardia Costiera. Gruppi Cisom sono presenti e attivi nei maggiori centri Italiani
Il Corpo Militare dell’Associazione dei Cavalieri Italiani del Sovrano Militare Ordine di Malta (A.C.I.S.M.O.M.) fondato nel 1877 è un Corpo Speciale Ausiliario dell’Esercito Italiano, oggi il Corpo Militare si concentra essenzialmente in attività legate all’intervento in occasione di calamità naturali oltre a fornire concorso sanitario ai Reparti o agli Enti della Forza Armata che ne facciano richiesta, per l’assistenza medica alle attività addestrative o per l’accertamento sanitario specialistico, o per la sostituzione degli Ufficiali medici inviati in missione all’estero.
Il proprio personale volontario: Medici, Commissari, Personale di Assistenza. Svolge anche attività di tipo umanitario e assistenziale in collaborazione con le altre strutture dell’Ordine di Malta.

Tags
Vedi anche
Close
Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: