EventiEvidenza

Trobar amor, l’amore cortese dal Medioevo ai giorni nostri

Un concerto di Laborintus in diretta su Youtube e Facebook il 7 gennaio dal Teatro Civico di Alghero

Alghero. Sarà trasmesso in diretta dal Teatro Civico di Alghero il concerto “Trobar amor” dell’Associazione Musicale Laborintus, in programma giovedì 7 gennaio alle 18:30. Inserito all’interno del cartellone del Cap d’Any de l’Alguer, il Capodanno algherese, l’evento virtuale si potrà seguire sul canale YouTube “Laborintus” e sulla pagina facebook “Un concetto, un’idea”.

Dal Medioevo ai giorni nostri. Dai poeti provenzali e occitani ai moderni chansonniers. È un viaggio musicale quello compiuto dall’Associazione Laborintus in “Trobar amor”, in diretta dal Teatro Civico di Alghero giovedì 7 gennaio alle 18.30. Il concerto, dedicato all’amore cortese, sarà trasmesso sul canale YouTube “Laborintus” e sulla pagina facebook “Un concetto, un’idea”.

Un evento virtuale in chiusura del Cap d’Any de l’Alguer, il Capodanno algherese, che per la sua XXV edizione si è trasferito sul web.

Protagonisti del concerto troubadours antichi e moderni, da Guglielmo d’Aquitania, passato alla storia come il primo cantore dell’amor cortese a Georges Brassens, poeta e cantautore francese, “un trovatore perso nel XX secolo”, come descritto da Pierre Laforet. Da Guido Cavalcanti, che nei suoi celebri sonetti cantò la forza, travolgente e distruttiva dell’amore, fino ad arrivare e Franco Battiato, che si definisce un “cantore arcaico”.

Un’operazione non filologica quella dell’Ensemble Laborintus, che cura gli arrangiamenti e la parte strumentale. Un tentativo di rimescolare le carte per rivisitare temi ed elementi espressivi che si ripetono in tutto il mondo e in ogni epoca.

A salire sul palco del Teatro Civico di Alghero saranno Claudio Gabriel Sanna, mandola e voce, e Maria Antonietta Azzu, voce recitante, insieme all’Ensemble Laborintus, composto da Antonio Pitzoi alla chitarra, Angelo Vargiu al clarinetto, Simone Sassu alle tastiere, Lorenzo Sabattini al basso e Andrea Lubino alle percussioni.

Patrocinato dal Comune di Alghero, con il sostegno della Fondazione Alghero e il contributo dell’Assessorato alla Cultura della Regione Autonoma della Sardegna, l’evento rientra all’interno del progetto dell’Associazione Musicale Laborintus “Un concetto, un’idea”.

Tags
Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: