EvidenzaPolitica

Tosap, il Pd: «Dalla Giunta Campus scelta incomprensibile e inaccettabile»

La proposta dell’Amministrazione è di escludere dalla riduzione del 70 per cento, già prevista per il centro storico, di una serie di importanti vie della parte alta del cuore della città

Sassari. «Ancora un provvedimento incomprensibile e inaccettabile da parte dell’amministrazione Campus». Il gruppo consiliare del Pd a Palazzo Ducale boccia il provvedimento all’esame della Commissione Finanze che esclude dalla riduzione del 70 per cento della Tosap, riduzione già prevista per tutto il centro storico, di una serie di importanti vie della parte alta del cuore della città.

«Apprendiamo, con grande contrarietà e preoccupazione – dichiarano Giuseppe Masala, Fabio Pinna, Giuseppe Mascia e Carla Fundoni –, la volontà da parte della Giunta comunale di modificare il regolamento per l’occupazione di spazi e aree pubbliche e l’applicazione della relativa tassa modificando il comma 2 dell’art. 18 (maggiorazioni e riduzioni) e precisamente escludendo dalla riduzione del 70 per cento della Tosap, riduzione già prevista per tutto il centro storico, tutte le attività ricomprese nelle vie e piazze di corso Margherita di Savoia, via Torre Tonda, via Brigata Sassari, via Politeama, viale Umberto I, piazza del Rosario, via e vicolo Luzzatti, largo Ittiri, piazza Azuni, largo Felice Cavallotti, piazza Cavallino de Honestis. Una scelta irragionevole, a tratti misteriosa, della quale non ne comprendiamo il senso ma che di fatto rappresenta solo ed esclusivamente un becero tentativo di far cassa nei confronti di quelle attività che fanno richiesta di occupazione del suolo pubblico per tutto l’anno. Un colpo violento alla già fragile situazione economica delle piccole attività nel centro storico e nei quartieri in esso ricompreso. Piuttosto che predisporre ed istituire zone con agevolazioni o fiscalità di vantaggio, la Giunta Campus non fa altro che “aumentare le tasse” in una zona a forte rischio economico e sociale. Oggi pomeriggio (giovedì, ndr) in Commissione Seconda è stata dibattuta la pratica e fortunatamente, la maggioranza – per voce del presidente della Commissione Bilancio/Finanze – ha accolto le nostre perplessità e rimostranze acconsentendo la sospensione temporanea della pratica come da noi proposta. Continueremo ad opporci con forza in tutte le sedi istituzionali e politiche affinché venga definitivamente ritirata una delibera che riteniamo dannosa per il commercio e la vivibilità del centro storico, offensiva nei confronti dei commercianti che con fatica e coraggio lavorano per rendere vivo il nostro centro, dannosa e deleteria per la città tutta».

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: