Sport

Surf Amo, battesimo fortunato a Coluccia

In vista del Windsurf Grand Slam tre giorni di spettacolo e divertimento con cento vele sull’acqua nel weekend di Pasqua

SurfamoSassari. Sono stati tre giorni di sole, mare e colori nell’incantevole baia in territorio di Santa Teresa di Gallura. Ma soprattutto, di vento a volontà. Durante il weekend di Pasqua sulla baia di ‘La Coluccia’ lo spettacolo e il divertimento per gli amanti del windsurf si è chiamato Surf Amo. Un centinaio di atleti di tutte le nazionalità si sono esibiti nelle varie discipline, con un esercito di vele e tavole che ha incorniciato il litorale sull’Arcipelago della Maddalena e le Bocche di Bonifacio.

«È stato un ottimo rodaggio stagionale in attesa del “Windsurf Grand Slam” che tra un mese e mezzo ospiterà quattro campionati nazionali – ha affermato Giacomo Sanna della Mec3 Sport Pubblicitas -. Surf Amo è la prosecuzione delle quattro edizioni ben consolidate dello Stintino Contest, e qui a Coluccia ha superato tutte le aspettative sia per il numero di partecipanti sia per il vento che non ci ha mai abbandonato».

Con belle raffiche da ponente, sabato mattina due prove di slalom tra le boe hanno inaugurato il circuito. Domenica di Pasqua si è entrati nel vivo con una doppia gara di sup. Nella sfida controvento partendo dalla Scuola di Porto Liscia, il primo classificato è stato Carsten Marowski che si è aggiudicato un bel boma Al360, al secondo posto Maurizio Segarich che ha vinto una cassa di vino “Colline del Vento” e al terzo Roberto Sanna, che ha portato a casa una confezione di frutta secca energetica Godry. Nella seconda prova con vento a favore in partenza da Porto Pollo, è stato Maurizio Segarich ad aggiudicarsi il primo posto, con Marowski secondo e Sanna sempre terzo. Tra le donne, un podio tutto sassarese con Stefania Sanna seguita da Anna Decherchi e Mara Mureddu, vincitrici di un leash offerto da Helgo Lass.

Lunedì di Pasquetta 80 vele in acqua tutte insieme hanno dato vita a uno spettacolo emozionante. L’esibizione di freestyle se l’è aggiudicata il due volte campione italiano Stefano Lorioli, spuntandola tra pezzi da novanta come l’olandese Dieter ven Der Eyken, top ten in coppa del mondo, Fabio Calò, attuale campione italiano di wave e la giovane promessa Federico Nesi.

Quindi altre tre prove di slalom hanno decretato la classifica definitiva della categoria. Il vincitore assoluto tra gli agonisti Aicw è stato Fabio Cannella, che si è aggiudicato una vela offerta dalla White reef, il secondo Mauro Sbordoni e il terzo Mattia Romano. Tra gli amatori, a conquistare il terzo memorial Cicallero è stato Giuseppe Cassone, seguito da Giuseppe Argiolas e Giuseppe Napoli. Al primo è andata una vela della White reef, al secondo una vela della Rrd e al terzo un trapezio Rrd.

Più veloce di tutti nella categoria speed è stato Marco Ciotti, vincitore di una vela offerta da White Reef. Il sessantaseienne Peppe Porru è stato l’atleta più anziano di tutto il weekend, mentre il più giovane Sergio Begotti, di appena 9 anni. Tra i numerosi sponsor che hanno permesso di realizzare la manifestazione, Banca Mediolanum, Colline del Vento, Acqua Santa Lucia, Decatlon Sassari, Pizzella, Gogry e TripTo. Senso dello sport e amore della natura infine si sono concretizzati in Rifiu-thlon, una raccolta differenziata dei rifiuti in spiaggia patrocinata dalla Aics, dove un bambino ha vinto un viaggio con i propri genitori in un agriturismo a scelta convenzionato Unaat.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: