EvidenzaSassari

Studenti al cinema

Grazie alla convenzione firmata da Ersu Sassari e Cinema Cityplex Moderno di Sassari disponibili 200 abbonamenti da dieci ingressi in sala a 25 euro

Sassari. Finalmente le porte dei cinema di tutta Italia hanno riaperto e per favorire il ritorno in sala da parte degli studenti e delle studentesse iscritti all’università o in un corso di alta formazione accademica a Sassari, l’Ente Regionale per il diritto allo studio universitario ha sottoscritto una convenzione con il Cinema Cityplex Moderno della città.

A partire da martedì 15 giugno saranno disponibili presso la Direzione Generale dell’ente di via Coppino 18 i voucher per ritirare direttamente al botteghino del cinema il proprio abbonamento: in base alla convenzione, l’Ersu erogherà un contributo del 50 per cento sul prezzo di ogni singolo abbonamento che verrà emesso al costo di 25 euro, distribuendo fino ad un massimo di 200 voucher.

Nessun limite di tempo e orario: gli abbonamenti saranno utilizzabili in qualsiasi giorno e orario di programmazione della settimana.

Destinatari della convenzione sono iscritti/e a un qualsiasi corso di laurea dell’Università di Sassari, Conservatorio di Musica di I, II e III livello, Accademia di Belle Arti, Istituto Superiore di Scienze Religiose di Tempio Ampurias e gli studenti e le studentesse in mobilità internazionale.

I voucher potranno essere ritirati a partire da domani presso la Segreteria di Direzione dell’Ersu (via Coppino n. 18, 3° piano), previa presentazione del modulo di ritiro facilmente scaricabile dal sito ersusassari.it, nella sezione news e avvisi. Ecco i giorni e gli orari per richiedere l’agevolazione: il martedì dalle 10 alle 13 e dalle 15,30 alle 17,30 e il venerdì dalle 10 alle 13.

«Cerchiamo di stimolare i giovani e le giovani a tornare ad una vita normale, fatta non solo di studio ma anche di momenti riservati alle attività culturali – sottolinea il presidente Massimo Sechi –. Andare al cinema, così come a teatro, non solo apre la mente e arricchisce il proprio bagaglio, ma crea incontro, confronto e fermento culturale; stimola la creatività e genera pensiero. Tutto questo contribuisce a restituire ai nostri ragazzi e ragazze la libertà, di pensiero e di orizzonti».

«È nostro dovere garantire alla popolazione studentesca la possibilità di partecipare alle attività culturali del territorio – dichiara il direttore generale Antonello Arghittu che conclude – attraverso la cultura vogliamo anche favorire l’integrazione e il senso di appartenenza verso una città, quella di Sassari, che si è sempre dimostrata accogliente e ricca di stimoli».

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: