EvidenzaSpettacoli

Stagione lirica, da venerdì al Comunale “Carmen, tragédie d’amour”

Con Veronica Simeoni, Roberto Aronica, Federica Vitali e Marco Bussi. Il capolavoro di Bizet in atto unico il 16,17 e 18 ottobre

Federica Vitali e Veronica Simeoni

Sassari. È con un grande classico rivisitato e ridotto ad atto unico il secondo appuntamento della Stagione lirica 2020 dell’Ente Concerti “Marialisa de Carolis” al Teatro Comunale di Sassari.

Dopo il successo del “Tabarro” e in attesa degli altri due atti del Trittico pucciniano, venerdì 16 ottobre (ore 20,45), sabato 17 (ore 20,45) e domenica 18 (ore 17) l’Ente Concerti presenta “Carmen, tragédie d’amour”, un adattamento del capolavoro di Georges Bizet tratto dalla novella di Prosper Mérimée. Della “Carmen”, lo spettacolo di scena al Comunale conserva parte delle musiche e la vicenda, più simile però al soggetto originale. La regia è affidata al sassarese Gianni Marras, che firmò a Sassari “La Pietra del Paragone” (2008) e “La Cenerentola” (2009). Dal 2001 Marras è responsabile dell’Ufficio regia del Comunale di Bologna e collaboratore di grandi registi tra cui Emma Dante, Gabriele Lavia, Daniele Abbado e Beppe De Tomasi. Il team creativo è composto da Davide Amadei alle scene, Massimo Carlotto ai costumi, Daniele Palumbo alle coreografie e Tony Grandi al disegno luci.

L’Orchestra dell’Ente Concerti – forzatamente ridotta a 36 elementi dall’emergenza Covid-19 – è diretta dal pavese Jacopo Brusa, che ha personalmente curato l’adattamento della partitura originale.

A dar vita alla tragedia amorosa, ridotta ai soli quattro personaggi principali, un cast di rilievo internazionale. Nel ruolo del titolo il mezzosoprano Veronica Simeoni, protagonista in teatri prestigiosi in Italia e nel mondo, dal Metropolitan di New York a San Pietroburgo, da Venezia a Valencia, da Londra a Muscat a Bangkok. Non meno prestigiosa la carriera del tenore Roberto Aronica, interprete di Don José, anch’egli ospite dei palcoscenici più importanti e diretto da grandi bacchette, tra cui Daniel Oren, Roberto Abbado, James Levine, James Conlon. Simeoni e Aronica sono compagni nella vita oltre che in scena e per questo il tormentato rapporto tra Don José e Carmen verrà rappresentato con la necessaria efficacia, al di là delle rigide prescrizioni anti-Coronavirus. Nella parte di Micaëla il giovane soprano Federica Vitali, già interprete del ruolo al Maggio musicale fiorentino, mentre Escamillo sarà incarnato dal baritono Marco Bussi, già apprezzato a Sassari negli anni passati in “La Cambiale di matrimonio” di Gioachino Rossini (2018) e in “Il cappello di paglia di Firenze” di Nino Rota (2019). A completare il cast gli attori Emanuele Floris (Zuniga) e Maurizio Giordo (Lillas Pastia/Garcia).

Sono disponibili al botteghino del teatro, raggiungibile telefonicamente al numero 079290881, le prenotazioni per i posti in teatro, limitati a 200 dalle disposizioni governative, ma anche gli abbonamenti per vedere in streaming la “prima” di ogni opera in cartellone.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: