CronacaEvidenza

Sergio Mattarella stamattina a Sassari

il Presidente della Repubblica parteciperà alla cerimonia di inaugurazione del 458° anno accademico dell’Università e all’inaugurazione del monumento alla Brigata Sassari

(foto di Francesco Ammendola – Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)

Sassari. Questa mattina il presidente della Repubblica Sergio Mattarella sarà a Sassari per l’inaugurazione del 458° anno accademico dell’Università. La cerimonia si svolgerà alle 11 nell’aula magna del palazzo storico in piazza Università. Parteciperà il ministro dell’Università Gaetano Manfredi, mentre la prolusione, cioè l’intervento centrale della mattinata, è affidata a Carlotta Sami, portavoce dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR). Il suo intervento è intitolato “Rifugiati, la sfida dell’accesso all’istruzione superiore. Una grande opportunità per le università italiane”.

Durante la cerimonia, il rettore pronuncerà la tradizionale relazione di inizio anno accademico. Sono previsti inoltre gli interventi di uno studente e di un componente del Personale Tecnico amministrativo. In particolare, prenderanno la parola Francesco Lugli, 22enne di Rimini – primo tra gli ammessi alla Scuola Superiore di Sardegna dell’Università di Sassari – e Michela Patta, la più giovane neoassunta tra i dipendenti dell’Ateneo (è nata nel 1985). Non mancherà l’allocuzione del Pontefice Massimo dell’Associazione Goliardica Turritana, Lorenzo Granieri.

Sergio Mattarella è il terzo Capo dello Stato a far visita all’ateneo turritano, ma è il primo a intervenire direttamente all’inaugurazione dell’anno accademico. Nel 1962 l’Università aveva dato il benvenuto ad Antonio Segni e nel 2012 a Giorgio Napolitano per i 450 anni dell’ateneo.

Alla cerimonia prenderanno parte la banda della Brigata Sassari e l’Associazione Coro dell’Università di Sassari.

Al termine, Mattarella si sposterà in piazza Castello per partecipare all’inaugurazione del monumento dedicato alla Brigata Sassari. Subito dopo è prevista una breve tappa al cimitero alle tombe dei predecessori Antonio Segni e Francesco Cossiga.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: