EvidenzaHinterland

Sennori ha il nuovo Puc

Il Consiglio comunale approva definitivamente il Piano. Via libera anche ai Piani particolareggiati che sbloccano l’edilizia e valorizzano il centro storico

Sennori. Il Consiglio comunale, riunito rispettando le prescrizioni di sicurezza per il contenimento del contagio da Covid-19, ha approvato definitivamente il nuovo Puc che manda finalmente in pensione il precedente Piano urbanistico, vecchio di 20 anni, e i Piani particolareggiati grazie ai quali sarà possibile dare una spinta alla ripresa del settore edilizio, valorizzando dal punto di vista culturale, turistico ed economico il centro storico di Sennori.

Il nuovo strumento urbanistico è stato approvato con i soli voti della maggioranza ed è ora in linea con le integrazioni richieste dalla Regione per adeguare il Puc al Piano paesaggistico regionale a al Piano di assetto idrogeologico. Dopo il passaggio burocratico agli uffici regionali per la coerenza definitiva, sia il Puc sia i Piani particolareggiati saranno pubblicati sul Buras ed entreranno in vigore.

Il Puc e i Piani particolareggiati, realizzati dall’Ufficio tecnico comunale con la consulenza e collaborazione di opportune figure professionali, si fondano su tre componenti essenziali per la pianificazione territoriale: quella economica, quella storico-culturale e quella ambientale. Con il nuovo Puc l’amministrazione comunale ha voluto mettere in primo piano la salvaguardia del territorio, dell’ambiente naturale e della biodiversità, in coerenza con i principi dello sviluppo sostenibile. Sono state individuate soluzioni idonee a favorire il recupero del patrimonio edilizio del centro e del nucleo storico del paese, puntando al riutilizzo del patrimonio edilizio dismesso per le nuove politiche dell’ospitalità alberghiera e para-alberghiera diffusa e di qualità (albergo diffuso).

Fra le novità più importanti introdotte con il Puc ci sono: l’individuazione di aree turistiche, aree camper, un’area energetica destinata all’installazione di impianti per la produzione di energia pulita da fonti rinnovabili, l’area per il canile comunale, le zone Pep per l’edilizia economica popolare, zone C di espansione urbanistica e l’inserimento di norme di attuazione che fissano regole certe e chiare in materia edilizia. «L’approvazione del Puc e dei Piani particolareggiati, tanto attesa dai cittadini, porterà finalmente vantaggi a tutta la comunità sennorese», commenta il vicesindaco e assessore all’Urbanistica, Mario Tonio Satta. «Grande merito per questo risultato va agli uffici comunali che hanno lavorato in questi anni con impegno e responsabilità, in particolar modo all’ingegner Pier Giovanni Melis, responsabile dell’Ufficio tecnico, il geometra Gavinuccio Fenu, l’ingegner Mario Cappai, coordinatore dell’Ufficio del Piano, il geometra Pietro Canu, l’ingegner Graziano Mura, gli architetti Francesca Sanna e Giovanni Fara, l’avvocato Gian Comita Ragnedda per il supporto legale» continua Satta. «Con l’entrata in vigore dei nuovi strumenti urbanistici sarà possibile sbloccare gli interventi edilizi nel centro storico, dove finora erano consentite solo le manutenzioni ordinarie e straordinarie, e questo darà nuovo impulso e valorizzerà il centro di Sennori, creando nuove opportunità per le attività turistiche, culturali ed economiche», precisa il sindaco, Nicola Sassu.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: