EvidenzaSassari

Santu Nigora, il Santa Claus sassarese

Arriva nel centro storico la magia del Natale. Sabato 4 dicembre tavola rotonda alla Pinacoteca Nazionale

Sassari. Il progetto “Racconti erranti” organizzato dall’associazione “Tusitala storytelling” in collaborazione con l’associazione “Il corso” propone un nuovo appuntamento dedicato alla riscoperta di antiche tradizioni ormai quasi dimenticate e dedicato questa volta al Natale dal titolo “Santu Nigora il nostro Santa Claus”. Il progetto realizzato con il patrocinio del Comune di Sassari e il contributo di Camera di Commercio e Fondazione di Sardegna sarà articolato in due giornate: sabato 4 e martedì 7 dicembre.

Si parte sabato 4 dicembre alle 16,30 alla Pinacoteca Nazionale di piazza Santa Caterina con un appuntamento dedicato alla ricostruzione storica e antropologica della tradizione legata al culto di San Nicola, Santo patrono della città di Sassari, che affronterà i suggestivi collegamenti tra questa importante figura della tradizione cattolica e uno dei personaggi più iconici del Natale: Santa Claus.

«Dopo “Su Mortu mortu il nostro Halloween” che da sei edizioni lavora per recuperare gli antichi riti sardi legati al culto dei defunti quest’anno l’associazione “Tusitala storytelling” – dice la direttrice artistica del progetto Monica De Murtas – riporta all’attenzione del pubblico alcune tradizioni millenarie legate alle festività natalizie».

A partire dalle 16,30 la tavola rotonda presentata nella sala conferenze della Pinacoteca Nazionale propone una relazione dal titolo “Da San Nicola a Babbo Natale: l’evoluzione nei secoli e le contaminazioni con tradizioni antiche” presentata dallo storico Alessandro Ponzeletti. Nella seconda parte dell’incontro la direttrice della Pinacoteca Maria Paola Dettori descriverà un prezioso dipinto che la Pinacoteca ospita nelle sue sale. Si tratta del Trittico con San Nicola, Antonio abate e Lorenzo, opera del pittore Mariotto di Nardo e databile al 1400 circa. L’evento si concluderà davanti al Duomo sulla cui maestosa facciata sono scolpiti episodi miracolosi della vita di San Nicola che saranno illustrati da Alessandro Ponzeletti. Ingresso gratuito con obbligo di Green pass.

La seconda giornata (7 dicembre) sarà un evento di storytelling teatrale che trasformerà il centro storico (corso Vittorio Emanuele e via Luzzatti) in un teatro a cielo aperto con vetrine animate, danze, canti di Natale e interventi artistici di personaggi ispirati alla tradizione sarda e anglosassone. Nella galleria dell’ex 4 colonne sarà allestita e aperta al pubblico “La casa di Babbo Natale”.

A partire dalle 16.30 si potrà assistere ad uno spettacolo in anteprima dove si esibiranno tutti gli artisti coinvolti nel progetto che lasceranno poi lo spazio a Santa Claus che trascorrerà l’intero pomeriggio con i bambini raccontando favole e raccogliendo le loro letterine.

Dalle 17 e fino alle 20 la magia del Natale si diffonderà per tutto il corso che sarà chiuso al traffico da Porta sant’Antonio sino a via Luzzati. A trasformare il centro di Sassari in un teatro a cielo aperto saranno musica diffusa ed effetti scenici curati da Tony Grandi. Sul palco lungo 600 metri che attraverserà il centro storico di Sassari danzatori, figuranti e performer si esibiranno con i costumi realizzati da Fabio Loi. Da non perdere Christmas Carol vittoriani del coro Lolek vocal Ensemble, diretto da Barbara Agnello. Anche le magiche janas sveleranno al pubblico le loro danze antiche grazie alle coreografie curate dalla scuola di danza “Scarpette Rosse” diretta da “Margherita Massidda e Laura Deriu”. Accanto a Santu Nigora altri personaggi magici animeranno le vetrine tra questi: La regina delle Nevi della favola di Andersen, lo spirito dei natali passati del “Canto di natale di Dickens”, Il narratore Tusitala, gli elfi aiutanti di Santa Claus e infine per la gioia dei suoi tanti fan arriverà perfino Jack Skeletron il re del paese di Halloween innamorato del Natale. Saranno ancora tante le sorprese tra queste anche un “regalo speciale di Babbo Natale”. Alle 19,30 davanti all’ingresso del 4 colonne verrà sorteggiata infatti una delle letterine portate in serata dai bambini.

Gli ingressi al 4 colonne sono gratuiti ma su prenotazione e con obbligo green pass sino ad esaurimento posti tel: 3387763455. Primo ingresso con anteprima spettacolo ore 16.30. Secondo ingresso incontro Babbo Natale ore 17,30. Terzo ingresso incontro Babbo Natale ore 18. Ultimo ingresso 18,45.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: