Regione

Riformatori Sardi, i candidati nel collegio sassarese

Sono stati presentati i dodici nomi della lista per le elezioni regionali del 24 febbraio. È intervenuto il candidato presidente della coalizione Christian Solinas

RiformatoriListe1

 

 

 

Sassari. Presentati nella Sala Angioy del Palazzo della Provincia i 12 candidati al Consiglio regionale della Sardegna dei Riformatori Sardi per il collegio di Sassari alle elezioni del prossimo 24 febbraio. Di fronte a un folto pubblico di militanti e simpatizzanti, sono stati ricordati i nomi della lista, con un breve saluto e la proiezione sullo sfondo del “santino” elettorale. A dirigere e introdurre i lavori è stato Vincenzo Corrias, segretario organizzativo regionale del partito, presente Christian Solinas, candidato presidente della Regione della coalizione di centrodestra, sardista e civica.

Accise, sanità e insularità, i temi su cui i Riformatori si sono spesi di più negli ultimi anni. «Siamo stati i primi a chiudere le liste, fatte con impegno e passione», ha detto Franco Meloni del Centro Studi dei Riformatori Sardi. Attenzione sulla sanità e sulla recente chiusura del Policlinico, polo di eccellenza del sassarese. «Pigliaru e Arru dicono che hanno messo sotto controllo i costi della sanità regionale. Non è vero, hanno risparmiato tagliando di tutto, non la spesa ma le prestazioni. Noi supereremo l’Ats: pensiamo ad una agenzia regionale per concorsi e gare, mentre le decisioni sanitarie vanno prese nei territori».

«Ci riappropriamo di un abbraccio, di un contatto, abituati come siamo ormai a candidature che nascono su Facebook. Solo noi negli ultimi anni ci siano spesi per portare avanti battaglie a favore della Sardegna come il riconoscimento della quota delle accise e dello stato di insularità», ha ricordato Pietrino Fois, coordinatore regionale del partito.

RiformatoriListe2I lavori sono stati chiusi con l’intervento più atteso, quello di Christian Solinas, candidato governatore per la coalizione di centrodestra, civica, sardista e autonomista. «I sardi ci chiedono discontinuità con l’ultimo governo regionale. Finora si è pensato a interventi di settore. Questa coalizione ha invece un’idea precisa di Sardegna», ha esordito. «Riportare centralità alla persona, nella sanità e nei territori. Per esempio, dobbiamo andare verso un’assistenza sanitaria a domicilio. E poi è impensabile che si faccia fallire il principale polo sanitario privatistico del nord ovest». Parole anche sulla continuità territoriale e sui trasporti, in particolare sull’aeroporto di Alghero: da censurare la scellerata svendita da parte della Giunta regionale di centro sinistra targata Pd e Pigliaru.

Ed ecco i candidati. Innanzitutto le donne: Irene Brigas, imprenditrice di Alghero; Maria Grazia Cabras, direttrice della filiale delle Poste Italiane di Nule, impegnata nello sport; Maria Antonietta Delrio, moglie e madre impegnata nel sociale e nelle battaglie dei Riformatori; Angela Desole, consulente del lavoro, coordinatrice dei Riformatori di Ittiri, è stata consigliere comunale; Rita Flumene, la più giovane della lista, studentessa universitaria con esperienze di lavoro all’estero; Giuseppina Medde, insegnante di lettere, storia e geografia. Per gli uomini: Fabio Pala, assessore comunale a Olmedo, impegnato nello sport; Aldo Salaris, vicesindaco di Bonorva, consulente in mediazione immobiliare e collaboratore volontario di patronato; Matteo Santoni, biologo già sindaco di Castelsardo, impegnato nel sociale; Michele Solinas, segretario territoriale dei Riformatori, imprenditore e amministratore di una società di consulting; Rino Tedde, pluricampione sardo di atletica leggera, consigliere comunale a Sassari, cavaliere della repubblica, è stato caposezione provinciale dei Vigili del Fuoco; Alberto Zanetti, medico dentista ed ex consigliere comunale di Alghero, coordinatore cittadino dei Riformatori di Alghero.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: