EvidenzaSassari

Recupero della Frumentaria, in attesa dell’Anticorruzione

Il concorso ha visto la proclamazione del vincitore. Ma ancora non è efficace. L’interpellanza di Mariolino Andria: «Situazione da chiarire al più presto»

Il Palazzo della Frumentaria

Sassari. Il Sole24Ore di martedì 11 febbraio e l’Ansa (in questo caso fonte del giornale della Confindustria) hanno riportato che «il Comune di Sassari è nel mirino dell’Autorità Anticorruzione per l’affidamento del progetto di recupero e riorganizzazione del palazzo della Frumentaria, dell’ex casotto daziario e dell’ex scuola di Sant’Apollinare», scrive il capogruppo del misto di minoranza a Palazzo Ducale Mariolino Andria, che ha presentato un’interpellanza rivolta al sindaco e all’assessora al Patrimonio e ai Contratti, perché «la situazione va chiarita al più presto».

Articolo del Sole24Ore – Sassari, Peluffo in testa al concorso per la «Frumentaria»: ma la gara finisce nel mirino dell’Anticorruzione

Mariolino Andria interviene in Consiglio comunale

«Evidenziato che nello stesso articolo si afferma che l’aggiudicatario e progettista (Gianluca Peluffo, archistar internazionale, ndr) sia condannato in primo grado e che quindi non potrebbe contrattare con la Pubblica Amministrazione per un anno – scrive Andria –. Preso atto che nell’atto dirigenziale n. 253 del 30/01/2020 si determina quanto segue: 1) di dare atto che le premesse fanno parte integrante del presente provvedimento; 2) di proclamare vincitori del concorso di progettazione in oggetto i seguenti tre operatori economici: al 1° posto in graduatoria, con il punteggio più alto di 69,20, il raggruppamento formato da Gianluca Peluffo & Partners Architettura srl (avente sede legale in Genova) / Arch. Naitana Laura / Arch. Silvia Carboni / Ing. Michela Ekstrom / Arch. Sara Ceccoli / Arch. Domenico Faracco / Hz Studio Architecture & Engineering srl; al 2° posto in graduatoria, con il punteggio di 66,20, il raggruppamento formato da Arch. Sandro Roggio / Arch. Luigi Gavini / Arch. Gian Vito Passaghe / Ing. Aldo Sini / Arch. Sergio Bionda / Arch. Giovanna Solinas / Arch.Marino Piga / Arch. Martina Mugoni; al 3° posto in graduatoria, con il punteggio di 61,07, il raggruppamento formato da Cooprogetti Soc.Coop. (avente sede legale in Gubbio)/ Arch. Paolo Russo / Arch. Maria Giorgia Pisano / Arch. Alessandro Floris / Arch. Fabiana Ledda; 3) di ritenere non idonei al concorso gli operatori economici sottoelencati, perchè la Commissione giudicatrice ha valutato le loro proposte progettuali con un punteggio inferiore alla soglia di sbarramento di 60 su 100 punti (stabilita a pg. 24 del bando): concorrente n. 4) raggruppamento composto da Sviluppo Investimenti srl (avente sede legale in Mestre) / Zuanier Associati / Arch. Jari Franceschetto; concorrente n. 5) raggruppamento composto da Arch. Claudio Nardi (avente sede legale in Firenze)/ Arch. Alessandra Piras / Arch. Salvatore Masala / Arch. Giancarlo Marco Santoro / Ing. Antonio Luigi Rosa / Ing. Elena Loi / Ing. Marcello Cherchi / Arch. Giovanni Satta; 4) di dare atto che l’efficacia del presente provvedimento è sottoposta alla condizione sospensiva consistente nel completamento delle verifiche post-gara sul portale Anac. Pertanto, con successiva presa d’atto, si provvederà a dare conto dell’esito dei controlli e, in caso positivo, la presente proclamazione acquisterà efficacia definitiva».

Determina n. 253 del 30 gennaio 2020

«Considerato che alla luce della determina al punto 3) si evince che l’efficacia del provvedimento è sottoposta alla condizione sospensiva consistente nel completamento delle verifiche post-gara sul portale Anac e che solo con successiva presa d’atto, si provvederà a dare conto dell’esito dei controlli e, in caso positivo, la presente proclamazione acquisterà efficacia definitiva – prosegue il testo dell’interpellanza di Mariolino Andria –. Si interpella l’assessore affinché chiarisca la situazione che riguarda i vincitori del Concorso e dettagli la situazione dell’aggiudicazione, cioè se la stessa ha acquistato efficacia definitiva nell’attualità. Si chiede inoltre quali iniziative siano state prese a tutela dell’amministrazione comunale di Sassari, degli uffici preposti e del Dirigente, per l’ambiguità di quanto riportato sia dalla fonte Ansa che dal Sole24Ore».

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: