EventiEvidenza

Quintettart, a Sassari il 18 marzo per i Concerti di Primavera

Nella Sala Sassu del Conservatorio alle 21 un viaggio nella musica con Boccherini, Rossini, Albeniz, Strauss, Debussy, Shostakovich, Nino Rota, Henry Mancini, Hindemith e Piazzolla

PuggioniLumbau
Alessandro Puggioni e Gioele Lumbau

Sassari. Lunedì 18 marzo alle 21 nella Sala “Pietro Sassu” del Conservatorio di scena, per la rassegna dei Concerti di Primavera, il quintetto d’archi Quintettart composto da Alessandro Puggioni e Fortunato Casu ai violini, Gioele Lumbau alla viola, Tiziana di Giuseppe e Fabio De Leonardis ai violoncelli.

Il programma proposto dal Quintettart vuole accompagnare gli ascoltatori in un “viaggio” nel tempo, seguendo un lungo fiume che scorre nei secoli, e celebra la bellezza della musica a partire dal raffinato e salottiero Boccherini. Dopo aver attraversato danze e valzer fra Rossini, Albeniz e Strauss, approderà nell’atmosfera sognante di un Debussy al chiaro di luna. Ritornerà il tema del valzer con due grandi compositori di musiche da film, Dmitri Shostakovich e Nino Rota, affiancati da un famoso Henry Mancini con una splendida “Moon River”. Non mancheranno le originali armonie di Hindemith, e per concludere il viaggio, “Verano Porteno”, uno dei brani più amati di Astor Piazzolla.

La rassegna proseguirà fino al 6 giugno con nomi prestigiosi del concertismo internazionale.

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale Musicale Ellipsis di Sassari, in collaborazione col Conservatorio di Musica “Luigi Canepa” e col Liceo Musicale “Domenico Alberto Azuni”, col patrocinio e il contributo del Mibact, della Regione Autonoma della Sardegna, del Comune di Sassari e della Fondazione di Sardegna.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: