CulturaEvidenza

Quel Natale a Sassari

Venerdì al Teatro Verdi una serata-spettacolo. Nasce Access, una nuova associazione in città per restituire la cultura del centro storico ai sassaresi

Sassari. Un’associazione promossa dagli operatori culturali del territorio con l’obiettivo di valorizzare il centro storico di Sassari e i luoghi da sempre deputati alle attività culturali della zona. L’idea è quella di creare inoltre sinergie tra gli spazi culturali e le attività economico sociali dell’area urbana del centro cittadino. Si chiama “Access” acronimo di: associazione culturale, citta, eventi, storia, spettacolo: la mission del progetto è già dentro queste sei parole e sarà presentata alla città venerdì 21 dicembre alle 19 nella sala concerti del teatro Verdi uno dei luoghi simbolo appunto della cultura in città.

Soci fondatori di Access sette esponenti del mondo culturale cittadino: Cosimo Filigheddu (giornalista e autore teatrale), Mario Lubino (presidente della compagnia Teatro Sassari), Sandro Roggio (architetto urbanista), Antonio Ligios (direttore del conservatorio Canepa), Stefano Mancini (direttore della Cooperativa Teatro e/o Musica e gestore del Teatro Verdi), Alessandro Murtas (proprietario del Moderno Cityplex) ed Eugenio Cossu (amministratore del gruppo Grimaldi).

«In un triangolo ideale di poche centinaia di metri – dice Filigheddu – si trovano a Sassari gli spazi culturali più importanti: Teatro Verdi, Civico, cinema Moderno, il corso con le sue attività economiche, i negozi e i locali. Abbiamo fondato questa associazione perché crediamo nelle potenzialità di questo territorio e vorremmo dare con la nostra attività un contributo attivo ad una rinascita del centro storico. Siamo certi che i sassaresi riprenderanno a frequentare sempre più il centro in seguito alla crisi del modello Predda Niedda. La cultura è un elemento catalizzante e per cultura intendiamo non solo spettacoli ma anche conferenze, presentazioni di libri, dibattiti. Sono queste le attività che vorremmo promuovere coinvolgendo le atre realtà operative e produttive del centro storico».

«In questi anni la gestione del Teatro Verdi – dice Mancini – ci ha fatto toccare con mano una realtà: i sassaresi amano questo teatro antico che continuano a frequentare assiduamente».

Per presentarsi al pubblico “Access” ha pensato ad uno spettacolo scritto per l’occasione dal titolo “Quel Natale a Sassari” . Dopo la presentazione di Cosimo Filigheddu all’interno del programma si potranno gustare le gobbule cantate e recitate dalla compagnia Teatro Sassari. Si proseguirà con le letture e gli aneddoti di Eugenio Cossu e i racconti scritti da Cosimo Filigheddu “Natale al Verdi (interpretato da Teresa Soro), “Natale al Moderno” (interpretato da Alessandra Spiga) e il monologo sulla fainè “Abbruscendi” (interpretato da Mario Lubino) che si concluderà con un assaggio di fainè direttamente dal forno Sassu. All’interno della serata ad ingresso libero anche musiche operistiche, proiezioni di foto d’epoca e film storici.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: