Sassari

Primarie, è già battaglia mediatica

«Il Pd ed il centrosinistra governano Sassari da nove anni», ricorda Antonio Cardin (PSd’Az). Eppure tante opere ancora attendono di essere completate o realizzate

Antonio CardinSassari. «L’avvicinarsi delle primarie e l’incredibile numero di autocandidature dichiarate dal maggior partito che ha guidato ININTERROTTAMENTE la nostra città in questi ultimi 9 anni ha scatenato una battaglia mediatica in città e nella rete che lascia molti cittadini basiti. Programmi, slogan e iniziative si stanno già accavallando nonostante le primarie siano state solo annunciate». È quanto rimarca in una nota stampa il capogruppo del PSd’Az a Palazzo Ducale Antonio Cardin, che ricorda ai candidati del Pd alle primarie che sono stati proprio loro a governare la città nell’ultimo decennio e che sono ancora tante le opere incompiute ed i programmi annunciati da realizzare.

«Non voglio entrare nel merito delle proposte e in queste bozze di sbandierati programmi “condivisi”. Voglio solo ricordare, a molti di questi candidati, che fino ad oggi sono LORO che hanno guidato la città, sono loro che hanno sviluppato progetti e programmi, sono sempre loro che, a torto o a ragione, hanno portato la città in questa situazione. Saranno i sassaresi a dire se Sassari è stata lasciata in una situazione positiva o negativa», scrive Cardin. «Come membro dell’opposizione facente capo al Partito Sardo d’Azione, mi preme precisare soltanto alcune piccole cose che questa amministrazione, nonostante i 9 anni di gestione continuativa del governo della città (unico caso nella storia di Sassari), ha lasciato momentaneamente in SOSPESO: Puc, Mattatoio di Truncu Reale, Ex Ma di via Zanfarino, parte superiore del Mercato Civico, Parcheggio Auditorium, Villa Liberty dell’acquedotto, Ostello dell’Argentiera, Progetto e accordo con Argentiera SpA, nuovo collegamento fognario di Bancali, Centro intermodale, parcheggio interrato piazza Colonna Mariana, nuova linea metropolitana, riqualificazione centro storico, vertenza E.On, asilo di Li Punti, recinzione nuova palestra di Li Punti. A questo, sarebbe giusto aggiungere, tutte le mozioni approvate dal Consiglio comunale che NON HANNO AVUTO seguito, denotando lì arroganza e la superficialità di una giunta che ha fatto solo i propri interessi politici. Evito, in questa sede – conclude Cardin –, di dilungarmi sulle presunte “realizzazioni” fatte da questa amministrazione (la Ztl è solo un esempio)».

Tags
Mostra completo

Articoli collegati

2 Comments

  1. Il solito teatrino delle primarie. Aggiungerei due cose che ritengo vergognose che in questi nove anni sono peggiorate: la prima è la lunga fila delle persone che ogni giorno davanti ai locali della ex Questura attendono di ritirare la busta con un pò di generi alimentari sotto il sole, la pioggia, il freddo. Ma dico non si potrebbero trovare dei locali al coperto per questi nostri concittadini che non hanno scelto di stare lì? La seconda è il modo in cui vengono trattati i pendolari: se vi ricordate iniziò la giunta anna sanna allontanandoli dall’Emiciclo Garibaldi ( compromettendo l’economia del centro cittadino per qualche parcheggio a pagamento ) e finendo in via Padre Zirano con la giunta ganau che ha peggiorato le cose e ( assieme ai primatisti) e ancora discute, discute, discute, discute.

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: