EvidenzaSport

Playoff, la Dinamo vince anche gara2

Con Brindisi finisce 106-97 in un Palaserradimigni ancora una volta al settimo cielo. Adesso basta una vittoria al PalaPentassuglia per passare il turno

Sassari. Ancora una grande Dinamo, ancora una vittoria. Lunedì sera anche gara2 finisce con un trionfo, un 106-97 che trascina i biancoblù al match point che si giocherà in gara3 mercoledì al PalaPentassuglia. Con un secondo tempo strepitoso gli uomini di coach Pozzecco hanno travolto l’Happy Casa Brindisi e portato la serie sul 2-0.

Starting five Dinano Smith, Pierre, Carter, Thomas e Cooley, Vitucci schiera Banks, Chappell, Brown, Moraschini e Gaffney. I pugliesi aprono con un parziale di 9-0. Cooley e Pierre sbloccano il punteggio e i giganti con Smith e Carter dalla lunga mettono a segno un controparziale da 12-0. Vitucci chiama il time sul 12-9 dopo 5’ di gioco. Banks riporta i suoi a contatto e firma il sorpasso, Moraschini punisce dai 6.75 e incrementa il vantaggio. Pozzecco mette dentro Spissu, Rush al posto di Brown dopo il secondo fallo. Carter e Pierre dalla lunetta accorciano, una bomba di Spissu riporta i sassaresi a una lunghezza, Moraschini con un 2+1 e ancora Spissu on fire dall’arco sulla sirena per infiammare il PalaSerradimigni: i primi 10’ si chiudono 25-26. Polonara apre il secondo quarto firmando 4 punti, i biancoblu bravi in difesa e a rimbalzo arginano l’attacco brindisino che rimane a secco per 3 minuti. Banks guida la rimonta dall’arco e dalla lunetta per la parità (38-38 al 16°). Botta e risposta tra Gentile e Chappell, Cooley per il nuovo sorpasso sassarese. È ancora sfida punto a punto e si va agli spogliatoi sul 49-47. Nella ripresa i pugliesi si riportano in vantaggio, duello sotto le plance tra Cooley e Moraschini, Gaffney infila un gioco da 3+1, Smith si scalda dai 6.75 e Thomas firma il nuovo sorpasso Banco. Pierre e Smith conducono l’offensiva, il gioco tra i play sassaresi serve la bomba di Spissu per il +9. Greene e Brown riportano Brindisi a contatto e dopo 30’ di gioco il tabellone segna 74-70. Nell’ultima frazione Chappell e Brown accorciano le distanze, botta e risposta dall’arco fra Banks e Spissu per il riportare i sassaresi in vantaggio: gentile Freddo e concreto tiene accesa la sfida punto a punto. Il punto vero ce lo mette Pierre con due bombe di fila per il 96-87 a 3’27” dalla fine. Sono ancora Banks e Moraschini a condurre l’Happy Casa, Gentile firma la bomba dei 100 punti e i giganti inchiodano Brindisi a 95 punti. Finisce con Spissu dalla lunetta e con il contropiede del play sassarese per l’assist a Thomas per il 106-97 con l’ultima preghiera di Banks.

«Ormai le mie dichiarazioni le leggo e mi sembra di essere ritardato. Tutti gli allenatori fanno un commento tecnico tattico sulla partita, sono qua per la diciottesima volta a ringraziare i ragazzi, non ho altro da aggiungere – è il commento di coach Gianmarco Pozzecco –. Sono grato per quello che stanno dando ad un’isola intera. Anche oggi sono andati oltre i propri limiti. L’unica cosa che posso aggiungere è che abbiamo di fronte una squadra come Brindisi tostissima che non molla mai e gioca con grande intensità».

 

Dinamo Banco di Sardegna 106 – Happy Casa Brindisi 97
Parziali: 25-2624-21; 25-23; 32-27
Progressivi: 25-26; 49-47; 74-70; 106-97

Dinamo Banco di Sardegna: Spissu 16, Smith 10, McGee, Carter 9, Devecchi, Magro, Pierre 15, Gentile 14, Thomas 17, Polonara 15, Diop, Cooley 10. All. Gianmarco Pozzecco.

Happy Casa Brindisi: Banks 27, Brown 17, Rush 7, Gaffney 6, Zanelli 2, Orlandino, Guido, Moraschini 19, Greene IV 3, Cazzolato, Chappell 16, Taddeo. All. Francesco Vitucci.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: