EvidenzaPolitica

Piu (Progressisti): «Uffici territoriali della Motorizzazione al collasso»

Disagi per cittadini e aziende. «La Regione si attivi per il passaggio di funzioni dallo Stato»

Antonio Piu (Progressisti)

Sassari. Carenze di personale da anni, disagi per gli utenti che attendono per mesi, a esempio, il rilascio delle patenti di guida o il collaudo di mezzi pesanti, gravi difficoltà anche per le imprese private come le autoscuole, gli studi di consulenza, i concessionari per le revisioni, le autolinee. Da ultimo, viste le nuove disposizioni del codice della strada, le lentezze nelle attività di consulenza e di supporto agli enti locali per la predisposizione dei piani del traffico: «La situazione degli uffici territoriale della motorizzazione civile in Sardegna è nota da tempo», sottolinea Antonio Piu (Progressisti) in un’interrogazione depositata in Consiglio regionale, «ma l’inerzia della Regione sta rallentando ulteriormente la ripresa delle normali attività di un servizio essenziale per la mobilità delle persone e delle merci».

«Al contrario delle altre Regioni e Province a Statuto speciale, per le quali è stato già effettuato il trasferimento delle funzioni della motorizzazione civile attraverso lo strumento delle norme di attuazione, in Sardegna tali funzioni sono ancora in capo allo Stato», spiega il consigliere regionale. «Con una delibera del gennaio 2020, la Giunta ha dato mandato alla direzione generale dei Trasporti di predisporre uno schema di decreto legislativo per permettere il passaggio delle competenze. Dopo 18 mesi non si ha invece nessuna notizia e niente si conosce rispetto alle analisi effettuate in collaborazione con gli uffici statali competenti».

Il risultato è sotto gli occhi di tutti: «Siamo di fronte all’impossibilità di garantire l’erogazione regolare dei servizi in capo alla motorizzazione civile, che potrebbe causare la chiusura di diverse sedi nel territorio isolano, con il rischio di provocare ulteriori rallentamenti o addirittura bloccare le attività economiche collegate alla mobilità su gomma, quali quelle degli operatori delle autoscuole, delle agenzie automobilistiche e delle aziende di trasporto. È importante sapere», conclude l’esponente dei Progressisti, «come la Giunta regionale intenda intervenire per assicurare una risposta rapida agli operatori economici e ai cittadini che subiscono i disagi causati dalla situazione in cui versano gli uffici della motorizzazione civile nell’isola».

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: