EvidenzaPolitica

Piano Particolareggiato Zona Ottocentesca, la Lega dice no

Il capogruppo Francesco Ginesu: «Sassari non merita superficialità e disattenzione, è troppo provata da 15 anni di malgoverno»

Francesco Ginesu (Lega)

Sassari. Ieri sera in Consiglio comunale a Sassari è stato presentato dall’assessore all’Urbanistica Alessandra Corda il Piano Particolareggiato della zona Ottocentesca, che prevede varie modifiche ed “accorgimenti”. Il capogruppo della Lega Francesco Ginesu, uno dei rappresentanti del centrodestra, che sono gli unici ad avere votato contro, dichiara che «è evidente che in Consiglio Comunale c’è stata un’azione scomposta, nella quale la maggioranza rappresentata da sindaco e assessori ha presentato un documento relativo alla modifica dell’attuale assetto della zona ottocentesca in termini di viabilità e accorgimenti vari, che essendo stato partorito dalla precedente Amministrazione di sinistra non sarebbe dovuto essere recepito dagli attuali rappresentanti civici. Per la verità fra i banchi dei consiglieri di maggioranza lo sconcerto si avvertiva, quando si sono trovati a votare insieme al gruppo di Pd, Futuro Comune e Italia in Comune un documento che non poteva appartenergli ideologicamente».

«Il centrodestra invece – prosegue Ginesu – ha votato contro questo provvedimento, che prevede delle modifiche assurde, tra le quali la futura pedonalizzazione delle vie Brigata Sassari e Politeama, oltre che la variazione in via Roma dei parcheggi trasformandoli in parallelo al marciapiede rispetto all’attuale spina di pesce, perdendo ulteriori stalli nonostante la carenza attuale, oltre alle incommentabili platee rialzate in corrispondenza degli incroci, che in caso di passaggio di mezzi di soccorso o dei vigili del fuoco è possibile immaginare che tipo di difficoltà potranno causare anche in termini di sicurezza».

«Ci sono anche altri “orrori” in questo Piano particolareggiato», riprende il capogruppo della Lega a Palazzo Ducale. «Il più pesante però è quello “politico”. L’attuale maggioranza per tutta la campagna elettorale ha sbandierato la necessità di cambiamento e di modifica della visione errata di sviluppo di Sassari della precedente Amministrazione di centrosinistra e poi che fa? In aula vota a favore di uno dei peggiori documenti prodotti da chi ha ridotto in ginocchio la città, insieme ai consiglieri di minoranza di quella parte politica. Il centrodestra non ci sta e ieri lo ha dimostrato votando contro e facendo proposte di modifica che vanno in senso contrario all’azione negativa proposta e votata. Sassari non merita superficialità e disattenzione, è troppo provata da 15 anni di malgoverno ed è necessario un cambio di rotta che a distanza di oltre 100 giorni dall’insediamento della nuova Amministrazione ancora non si vede. La Lega – conclude Francesco Ginesu – vigilerà e continuerà a sollecitare il cambiamento auspicato e necessario per risollevare Sassari e i suoi cittadini».

Tags
Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: