Sport

Pallavolo femminile, l’Italia chiude con una vittoria sulla Cina

Finisce solo al tie-break la sfida con la compagine asiatica nella pool C del World Grand Prix. Grande spettacolo per tre giorni al Palaserradimigni. Tra le beniamine del pubblico la dominicana Brenda Castillo

ItaliaCina1Sassari. Difficile dire se alla fine Marco Bonitta era davvero soddisfatto. La vittoria con la Cina arrivata domenica solo al tie-break permette alla nazionale italiana di raccogliere in totale 5 punti e di chiudere il primo fine settimana di gare che permetteranno di accedere alla Final Six del torneo dietro un imbattibile Brasile (9 punti) e davanti a Cina e Repubblica Dominicana. Adesso si proseguirà ad Hong Kong, contro Giappone, Thailandia e Cina. L’Italia in questo momento è sesta nella classifica generale.

Il Volleyball World Grand Prix per tre giorni ha portato al Palaserradimigni di Sassari la pallavolo internazionale, con alcune delle grandi protagoniste a livello mondiale, e con la diretta della Rai, che ha seguito tutte le partite (e che in questi giorni le riproporrà in prima serata su RaiSport1). Una grande vetrina per la Sardegna, quindi. E il pubblico ha risposto con entusiasmo: dopo un venerdì un po’ deludente sabato e anche domenica è accorso al palazzetto di piazzale Segni soprattutto per tifare Italia, con diversi gruppi arrivati da tutta l’Isola.

MarcoBonittaZonaMista2
Il coach italiano Marco Bonitta

Italia-Cina. «Due vittorie volevamo e due vittorie sono venute. Quella di oggi è stata una vittoria di squadra. Con il Brasile avrei voluto perdere con un atteggiamento più battagliero (sabato sera le italiane hanno perso per tre set a zero, ndr). Credo comunque che la reazione di oggi sia stata importante», ha detto il coach azzurro Marco Bonitta. Con le cinesi la prestazione delle azzurre è stata altalentante e la partita si è chiusa solo al tie-break, questa la sequenza dei set: 25-18, 18-25, 25-22, 18-25, 15-10. Nell’ultima frazione Bonitta, con grande coraggio, ha calato gli assi vincenti affidandosi a Diouf e Caterina Bosetti, al posto di Centoni e Piccinini.

Con uno score personale di ben 23 punti ottima la prova di Nadia Centoni, soprattutto nel secondo e nel terzo set; nel quarto Bonitta ha preferito lasciarla in panchina per non rischiare un’altra pesante tegola dopo il brutto infortunio a Lucia Bosetti di venerdì sera (oggi sarà operata a Roma al ginocchio). Bene anche Cristina Chirichella a muro, il libero Monica De Gennaro, il capitano Francesca Piccinini e Antonella Del Core.

ITALIA-CINA 3-2 (25-18, 18-25, 25-22, 18-25, 15-10)
ITALIA: Piccinini 7, Chirichella 12, Centoni 23, Del Core 14, Arrighetti 10, Ferretti. Libero: De Gennaro. Signorile 1, Diouf 7, Fiorin 1, C.Bosetti 2. N.e: Merlo e Folie. All. Bonitta
CINA: Xu 13, Wang N. 6, Zhu 15, Zeng 15, Yang J. 1, Hui 14. Libero: Shan. Yuan 13, Yang F. 3, Wei 1, Wang H.. N.e: Chen, Liu, Yang Z. All. Lang Ping
Arbitri: Gaupp (Fra) e Goren (Isr)

BrendaCastillo
Brenda Castillo

Repubblica Dominicana-Brasile. Nell’altra gara dell’ultima giornata sassarese il Brasile ha liquidato la Repubblica Dominicana. I parziali sono più che eloquenti: 24-26, 19-25 e 18-25. A parte la prima frazione nella quale le caraibiche hanno tenuto un sostanziale equilibrio, negli altri due set non c’è stata storia. A parte una reazione nella terza frazione: trascinate da Brenda Castillo le dominicane sono sembrate un po’scuotersi. Il pubblico era tutto per loro e ha anche cominciato a chiamare a gran voce proprio la Castillo, una delle migliori interpreti del ruolo di libero, che per alcuni minuti è riuscita a prendere palle impossibili, tenendo a galla la squadra. Alla fine per lei applausi e lunghe file per foto e autografi.

Luca Foddai

Tags
Mostra completo

Articoli collegati

Vedi anche

Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: