AttualitàEvidenzaPolitica

Palazzo Ducale, il sindaco Campus ha presentato la Giunta

Confermate le indiscrezione dei giorni scorsi. Il vicesindaco è Gianfranco Meazza. Tra i volti noti Rosanna Arru, Antonello Sassu e Nicola Lucchi

Sassari. Prima seduta giovedì pomeriggio del nuovo Consiglio comunale, eletto lo scorso 16 giugno e definito nei rapporti tra maggioranza e opposizione con il ballottaggio del 30 giugno, che ha visto la vittoria di Nanni Campus (Progetto Civico), nuovo sindaco di Sassari, su Mariano Brianda (centrosinistra). Tanti i volti nuovi, ma anche alcuni altri ben conosciuti nella politica cittadina. E come accade a ogni avvio di consiliatura, la sala dell’Assemblea Civica di Palazzo Ducale ha accolto il pubblico delle grandi occasioni e i rappresentanti delle testate giornalistiche al completo. Ha assistito alla seduta anche il mitico “Signor Gavino”, noto per il suo inconfondibile tono di voce, che in passato gli aveva portato il soprannome di “Gavino la cambiale”. Dopo le formalità dell’insediamento e della convalida delle elezioni dei consiglieri, il consigliere anziano (ovvero il più votato, con 900 voti) Giuseppe Masala (Pd) ha passato la parola al sindaco Nanni Campus, che, dopo avere giurato sulla Costituzione, ha presentato la nuova Giunta. Nove assessori, cinque uomini e quattro donne. Ecco i nomi con le rispettive deleghe: Gianfranco Meazza, vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici e alle Manutenzioni alle Infrastrutture al Traffico; Rosanna Arru, Cultura, Istruzione, Sport e Pari Opportunità; Antonello Sassu, Servizi Sociali e Problemi della casa; Carlo Sardara, Bilancio, Tributi e Società partecipate; Alessandra Corda, Urbanistica e Sviluppo turistico; Gabriele Mulas, Programmazione e Innovazione tecnologica; Maria Francesca Masala, Servizi civici e Personale alla Valorizzazione del patrimonio; Nicola Lucchi, Attività produttive e all’Edilizia privata. Le altre deleghe, Affari legali, Protezione civile, Polizia locale, rimangono in capo al primo cittadino

Su nove gli assessori tecnici sono sei. Tre sono stati invece scelti tra i consiglieri eletti: Alessandra Corda, Carlo Sardara e Maria Francesca Masala. Che hanno lasciato lo scranno nell’Assemblea Civica ai primi dei non eletti: Sebastiano Toschi Pilo e Lello Masia per Noi per Sassari, Giancarlo Serra, al suo terzo mandato di consigliere, per Sassari è.

«Avevamo già proposto nella fase del confronto elettorale la possibilità da parte della maggioranza, se fossimo stati noi a vincere, che avremmo messo a disposizione la presidenza del Consiglio ai rappresentanti delle altre coalizioni. Qualcuno potrà dirci che potevamo fare di più, lasciare totalmente la scelta ad altri. Ma consentitemi di dire che non siamo ancora pronti a questo», ha detto subito dopo il sindaco Nanni Campus. «Ritenete comunque questa nostra proposta come un primo passo, verso un nuovo rapporto nei confronti di noi stessi e soprattutto di fronte alla città. Mi permetto allora di chiedere di concordare all’unanimità l’elezione del nuovo presidente. Vi chiedo di convergere ed eleggere il consigliere Maurilio Murru».

Un passaggio per la verità atteso da giorni. Maurilio Murru, già candidato sindaco per il M5s lo scorso 16 giugno e anche nel 2014, ha così ricevuto 27 voti e 7 schede bianche. Non lo hanno votato quindi solo i consiglieri di centrosinistra. A favore anche i consiglieri del centrodestra. «È una carica di grande prestigio e importanza. Il ringraziamento più grande lo rivolgo ai cittadini che mi hanno consentito di essere qui. Quando c’è un obiettivo da raggiungere questo è il bene della città – ha detto Murru –. Ripartiamo dall’orgoglio dei giovani e dalla saggezza degli anziani. E dei sassaresi che si sono disamorati dalla politica, troppi, va riconquistata la fiducia. Auspico infine una città che aspetta di essere coinvolta. Sarà mio compito ribadirlo in ogni occasione. Requisito perché Sassari torni a crescere e ritorni ad essere guida del nord ovest. Evviva Sassari!».

Sono stati inoltre eletti i due vicepresidenti, uno per la maggioranza e un altro per l’opposizione. Sono Marco Bisail di Sassari Progetto Comune (21 voti) e Carla Fundoni del Pd (7 voti). Sono state registrate 6 schede bianche e un voto nullo (a Lucchi)

Nominata infine anche la Commissione elettorale: ne faranno parte Panu, Posadinu e Marco Manca; supplenti Dettori, Di Guardo e Rizzu, più 4 bianche, 2 nulle e un voto per Giuseppe Masala.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: