CronacaEvidenza

Nicola Sanna candidato al Consiglio regionale

Il sindaco di Sassari correrà nella lista del Pd per un seggio nell’Assemblea sarda. Non è stata invece presa nessuna decisione per le amministrative, ma sarà determinante il risultato di febbraio

Nicola Sanna

Sassari. «Mi metto a disposizione del partito e della coalizione». Poche parole, pronunciate dopo la lettura di una comunicazione articolata rivolta alle direzioni provinciale e cittadina del Partito Democratico di Sassari, riunite mercoledì sera. Nicola Sanna accoglie così l’invito dei vertici locali del Pd e si rimette alle loro valutazioni: correrà per la Regione alle elezioni del prossimo febbraio. Una discesa in campo che potrebbe portare, una volta per tutte, una schiarita anche per le elezioni comunali di fine maggio: il sindaco uscente si candida al Consiglio regionale e in caso di elezione non sarebbe più in gioco per Palazzo Ducale. E se non dovesse essere eletto? In politica mai dire mai, ma sembra che stavolta il Pd sassarese abbia trovato una quadratura del cerchio: un’eventuale bocciatura in febbraio porterebbe di fatto a uno stop alla ricandidatura di Sanna a sindaco, risolvendosi in una sorta di primarie anticipate.

Ora però il Pd pensa solo alle vicine elezioni regionali. Poi si vedrà. Tra l’altro, il prossimo candidato sindaco del centrosinistra, se non saranno convocate le primarie, potrebbe essere una personalità di area e non necessariamente un esponente del Partito Democratico. Cadrebbero così, una volta per tutte, le ipotesi avanzate nelle ultime settimane, tra cui quella di riproporre l’ex sindaco Gianfranco Ganau, che invece, a meno di clamorosi colpi di scena, tenterà il bis in Regione, e l’altra di candidare a Palazzo Ducale l’ex senatore Silvio Lai, che su facebook ha prontamente smentito.

Adesso si lavorerà per le regionali di febbraio, quindi. In lista dovrebbero esserci anche il segretario cittadino del Pd Gianni Carbini, l’assessore comunale Antonio Piu e l’ex assessora Dolores Lai. Per il momento si tratta solo di indiscrezioni che attendono una conferma. Che arriverà al più presto con la definizione delle liste, che dovranno tenere conto del peso delle componenti interne e delle rappresentanze territoriali, come ha ribadito alle direzioni cittadina e provinciale il segretario Gianni Carbini, presente il segretario provinciale Gianpiero Cordedda. Il candidato presidente, ovvero Massimo Zedda, sindaco di Cagliari (e questo particolare potrebbe non essere di traino alla lista del Pd nel collegio sassarese), c’è già.

Tags
Mostra completo

Articoli collegati

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: