EvidenzaPolitica

Nelle scuole per contrastare bullismo e cyberbullismo

Il capogruppo di Futuro Comune Marco Dettori ha presentato una mozione in Consiglio comunale. Servono interventi di formazione e informazione

Marco Dettori (Futuro Comune)

Sassari. La Giunta comunale di Sassari si impegni a prevedere delle proprie linee strategiche in materia di sensibilizzazione, informazione, formazione e aggiornamento sulle tematiche del bullismo e cyberbullismo nelle scuole. È quanto chiede Marco Dettori, capogruppo di Futuro Comune in Consiglio comunale. «Ho protocollato questa mozione – spiega – poiché le gravi conseguenze di chi è soggetto ad episodi di bullismo sono notevoli e talvolta irrimediabili come la perdita della fiducia in se stesso, l’insorgere di disturbi comportamentali e alimentari, rappresentando un malessere sociale che veicola aggressività e criminalità con conseguenze notevoli e talvolta irrimediabili come perdita dell’autostima, della fiducia nelle Istituzioni come la famiglia, la scuola e lo stesso Stato. Negli ultimi tempi vi è stato un incremento generale di atti violenti e intimidatori, denominati con il termine inglese “bulling”, atti di bullismo, nelle scuole di tutto il paese, che sono sfociati anche in tentati omicidi, suicidi e problemi psicologici semi irreversibili da parte di chi li subisce. Troppo spesso, genitori ed insegnanti non hanno gli strumenti e la conoscenza dei nuovi mezzi di comunicazione per poter tempestivamente intercettare comportamenti vessatori, atteggiamenti aggressivi e/o prepotenti, o il disagio prodotto da tali atteggiamenti nelle vittime».

«Per questi motivi – prosegue Dettori –, attraverso la mozione chiedo al Sindaco ed alla Giunta comunale di impegnarsi a promuovere attraverso i canali istituzionali l’informazione, la sensibilizzazione, la prevenzione e l’intervento in materia di bullismo e cyberbullismo, con particolare attenzione al profilo della cultura delle pari opportunità e della diversità, come risorsa nell’ottica di responsabilizzare i bambini/e, gli adolescenti, i genitori e gli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado all’utilizzo di internet e di sicurezza informatica e allo sviluppo delle competenze digitali».

«Chiedo inoltre l’impegno a favorire la costituzione di un apposito Tavolo di lavoro sul bullismo e sul cyberbullismo con Tribunale dei Minori, Ats, Ufficio Scolastico Regionale, Forze dell’Ordine, Polizia Postale, Garante dei Minori, Università e Centri di ricerca, Agcom, con il coinvolgimento della Polizia Locale, le strutture che si occupano all’interno di Sassari di servizi educativi, politiche giovanili e pari opportunità, servizi sociali; tavolo di lavoro aperto alle associazioni con scopi pertinenti e con la finalità di esaminare le possibili azioni in materia di ascolto e sostegno dei ragazzi/e, con il compito di monitorare l’esperienza svolta e valutare i risultati raggiunti», conclude il capogruppo di Futuro Comune a Palazzo Ducale.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: