EvidenzaPolitica

Nasce Insieme per la Sardegna

La coordinatrice regionale è Elena Vidili; vice Alessio Paganini. Il gruppo storico lascia Energie Per L’Italia Sardegna

Sassari. In contrasto con la linea politica del leader Stefano Parisi il gruppo storico della Sardegna che ha condiviso dal 2017 con Energie Per L’Italia un percorso politico nel centro destra partecipando alle ultime elezioni regionali del 2019 con liste proprie in tutte le province si dissocia dalla nuova linea politica che Parisi sta ponendo in atto. «Diciamo no a un disconoscimento del nostro lavoro e delle nostre idee, lavoriamo nella coerenza e nel rispetto del nostro territorio portando avanti i punti programmatici che abbiamo condiviso con la coalizione regionale sardista, civica, autonomista e di centro destra nella quale ci individuiamo, crediamo nell’importanza del centrodestra unito che dovrà affrontare ulteriori ed imminenti sfide. Riteniamo che per coerenza e chiarezza chi non ha eletti e ha preso le distanze da tale area non dovrebbe stare all’interno della stessa coalizione. Non ci si allea solo per concorrere alle elezioni bensì nella condivisione più profonda delle idee programmatiche che reputiamo elemento necessario per la credibilità dei dirigenti dei partiti nei confronti dei simpatizzanti, sostenitori ed elettori», dichiara l’ex coordinatrice regionale di EPI Sardegna Elena Vidili, che all’unanimità dei partecipanti e con un solo astenuto alla riunione regionale del 18 novembre ha deliberato il distacco dal nazionale del partito e la nascita del nuovo movimento “Insieme per la Sardegna”, accogliendo l’eredità del gruppo che in tutti questi anni ha lavorato incessantemente in tanti ambiti di primaria importanza per la Sardegna. «Il nostro è un patrimonio umano di idee e di valori e non intendiamo condividerle in alleanze con esponenti politici che mai sono rientrati nell’area di centrodestra e con i quali niente abbiamo in comune», dichiara con determinazione Elena Vidili nominata all’unanimità coordinatrice regionale di Insieme per la Sardegna e vice coordinatore regionale Alessio Paganini.

«Il nostro lavoro proseguirà nella continuità del nostro programma già in essere ampliandolo sui temi sociali, culturali, ambientali , si parlerà di zona franca , di partite IVA oltre a tutte le problematiche legate ai trasporti , sanità , attività economiche, avremo inoltre un riguardo particolare alla nostra identità territoriale che difenderemo sempre con forza così anche al gruppo donne a cui da tempo dedichiamo attenzione e che si arricchirà della presenza di Benedetta Leoni, ex dirigente Energie per l’Italia di Cagliari e candidata alle precedenti elezioni regionali e amministrative. Condivideremo percorsi con altri movimenti o associazioni nella condivisione di tematiche e verrà inoltre valutata una federazione con partiti di centrodestra», dichiara la coordinatrice regionale, che nel chiudere i lavori dell’assemblea, in cui risulta assente Tore Piana, ex coordinatore regionale di Energie Per L’Italia Sardegna, che resta vicino a Parisi, rinviando alla prossima riunione organizzativa del movimento.

Tags

Vedi anche

Close
Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: