EvidenzaSassari

Nasce il Catasto stradale provinciale

Mappatura completa e aggiornata dei 1.600 km della rete viaria del nord ovest della Sardegna

Sassari. Strade più sicure, monitoraggio costante e manutenzioni tempestive nella rete viaria del nord ovest Sardegna grazie al “Catasto stradale provinciale”, strumento tecnico realizzato in collaborazione tra il Settore Viabilità nord ovest della Provincia di Sassari e la Multiss, la cui prima tranche sarà a disposizione della Provincia di Sassari entro maggio.

Il Catasto stradale consentirà all’Amministrazione provinciale di conoscere nei particolari ogni centimetro dei circa 1.600 km che compongono la rete viaria del nord ovest della Sardegna in capo alla Provincia, e sulla base degli elementi registrati potrà programmare gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria necessari per tenere sempre in sicurezza e a norma le strade.

Per la creazione del Catasto è stato fatto un approfondito rilievo della rete stradale registrando i dati relativi alle caratteristiche geometriche, alle pertinenze, allo stato del manto stradale, alla segnaletica orizzontale e verticale, agli accessi e ad altri parametri fisici. L’insieme combinato di questi dati consentirà di definire il programma di interventi adeguati, ottimizzando le risorse. Ogni intervento che modifichi le caratteristiche di una strada sarà registrato in tempo reale, aggiornando costantemente il catasto.

«Con la creazione del Catasto stradale adempiamo a un obbligo di legge, colmiamo un vuoto rispetto a ad una norma del 2001 e dotiamo l’Amministrazione provinciale di uno strumento fondamentale per proseguire nel nostro lavoro e indispensabile per approfondire la conoscenza della rete stradale», spiega il dirigente del Settore Viabilità nord ovest della Provincia di Sassari, l’architetto Giovanni Milia.

Attualmente sono stati rilevati i dati relativi a 247 km di strade; entro maggio sarà completata la rilevazione di altri 250 km, e sarà subito disponibile per la Provincia una tranche del Catasto stradale, con le caratteristiche dei primi 500 km di strade. Questa mappatura si unirà entro la fine del 2021 con i dati di altri 800 km della rete viaria del nord Sardegna, rilevati dalla Regione nell’ambito della realizzazione del Catasto regionale, progetto che si integrerà con il lavoro svolto dalla Multiss. La mappatura completa dell’intero sistema stradale della provincia di Sassari si completerà nel 2022 con l’inserimento nel Catasto stradale provinciale degli ultimi 300 km.

«La possibilità di realizzare il catasto strade, da sempre voluto dalla Provincia di Sassari, è nata nell’ambito della realizzazione del progetto comunitario MOBIMAR, MOBilità Intelligente MARe Terra, finanziato dal programma di cooperazione transfrontaliera Interreg VA Italia Francia Marittimo 2014-2020», precisa Giuseppina Mallardi, responsabile della Programmazione comunitaria della Multiss. «Si tratta di un progetto che prevede la realizzazione del Sistema informativo per la mobilità integrato che ha riguardato la realizzazione di 4 itinerari a sfondo naturalistico archeologico, religioso e museale». Gli itinerari creati su un data base relazionale presentano diverse informazioni utili per la fruibilità, come punti di interesse, parcheggi, hotel, stazioni di servizio, ospedali, porti aeroporti, stazioni ferroviarie. A queste si aggiungono le indicazioni sul percorso stradale, fornite proprio incrociando i dati rilevati e contenuti nel Catasto delle strade.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: