EventiEvidenza

Nàrami de Coghina, dal 27 marzo laboratorio didattico a Sa Mandra

Fino al 29 maggio tre giornate per fare cibo, imparare gesti e perpetuare riti. Sas casadinas, pasta e sa impanada gli argomenti

Alghero. Nei prossimi giorni, nel pieno rispetto dei protocolli Covid19, nell’Azienda Agrituristica Sa Mandra si terranno tre giornate di laboratorio didattico, per cucinare, parlare e degustare. È “Nàrami de Coghina”, tre appuntamenti pensati per raccontare la storia di piatti patrimonio della nostra tradizione gastronomica. Il percorso prenderà il via sabato 27 marzo con sas casadinas, torte e tortine ripiene di formaggio o ricotta, dolci e salate. Casadina è un nome latino che deriva da casu, casada, formaggio e così si afferma nella lingua sarda. Con semola, formaggio e sapienti mani, si racconterà un cibo che sazia e allieta da tempo immemore.

Nel secondo appuntamento, quello del 24 aprile, si parlerà della pasta, semola, farina, acqua che si veste a festa, che alimenta e sfama. Sono i calibrati movimenti, che frenetici danzano, o con placida fermezza modellano le forme e restituiscono ataviche conoscenze. Sarà un viaggio nelle Barbagie, nel Campidano, in Gallura, nella Baronia alla scoperta di cibi, di paesaggi che ci appartengono e ci identificano. Riti da condividere e tramandare. Specificare quali tipologie di pasta e descrizione breve delle stesse.

Il 29 maggio si terrà il terzo appuntamento di Narami de coghina, per imparare e conoscere sa impanada. Il cibo viaggia, si contamina e si arricchisce. S’impanada è grande o piccola, da monoporzione. È ripiena di carne, di pesce o di verdure. Si cuoce al forno o si frigge. Lussuriosa sgocciola sugo e si lascia addentare. Nasce nel Campidano, è lugodorese. Traccia percorsi, si inerpica sui monti lascia impronte. Attraversa oceani e mari, ricompare nelle strade di mondi lontani. Ma come si fa e che leggende tradisce.

In tutti i laboratori proposti s’include una visita nell’azienda agricola di Sa Mandra, verrà raccontata la storia di famiglia e si recupereranno i prodotti per poterli trasformare in un piatto della tradizione, che ha una storia e una rappresentazione nella nostra cultura. Le giornate si concluderanno con un pranzo nel quale verrà raccontato il cibo e la storia del suo popolo, perché il cibo è vita, è l’elemento primario e necessario. Produrre cibo è sinonimo della cura della terra e del mondo vegetale che l’abita.

Per seguire l’evento per una o più giornate è necessario prenotarsi chiamando il numero 320 968 7641 o inviando una mail al seguente indirizzo: rita@aziendasamandra.it

Nel rispetto dei protocolli sanitari anti-Covid19, il numero di partecipanti è limitato. Orari: dalle 11 alle 16.

Questa è l’articolazione delle 3 giornate:
SABATO 27 MARZO 2021: SAS CASADINAS
SABATO 24 APRILE: LA PASTA
SABATO 29 MAGGIO: SA IMPANADA

Tags
Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: