EvidenzaSpettacoli

Musica al Polo, dal 16 luglio all’anfiteatro di via Monte Grappa

Fino al 31 agosto classica, jazz, blues e reggae. Otto realtà per 28 concerti. Il cartellone sarà aperto dall’associazione Ellipsis con i Quintetti Boccherini

Alberto Cesaraccio (Oboe – Ellipsis)

Sassari. Otto realtà culturali del territorio per 28 concerti articolati in 2 mesi di programmazione. Sono questi i numeri della rassegna “Musica al Polo” organizzata da una rete di sette associazioni del territorio per la prima volta insieme, in collaborazione con Conservatorio “Canepa”, per sostenere la ripartenza delle attività musicali e di spettacolo a Sassari dopo l’emergenza Covid. “La musica a Sassari non si ferma” è lo slogan dell’iniziativa realizzata in collaborazione con il Comune di Sassari, la Provincia e il sostegno della Regione, del Mibact, della Fondazione di Sardegna e dell’Istituto superiore “Devilla”. “Musica al polo” porterà dal 16 luglio al 31 agosto nell’anfiteatro del polo tecnico di via Monte Grappa musica classica, jazz, blues, reggae.

La ripartenza delle attività musicali sassaresi è ben rappresentata da un cartellone vario e diversificato che inviterà il pubblico a riprendere l’abitudine di incontrarsi la sera per gustare della buona musica dal vivo. Promotori dell’iniziativa, accanto al Conservatorio “Canepa”, sono sette associazioni da sempre molto attive e presenti nel territorio: Amici del Conservatorio – Orchestra Filarmonica della Sardegna, Associazione Blue Note Orchestra – Orchestra Jazz della Sardegna, Associazione Corale Luigi Canepa, Associazione Culturale Musicale Ellipsis, Ente Musicale di Ozieri, Associazione Culturale InterArtes, Circolo Musicale Laborintus. Ad aprire il cartellone sarà domani giovedì 16 luglio l’associazione Ellipsis con i Quintetti Boccherini, concerto di classica per oboe, chitarra e archi.

L’idea di creare una rassegna di musica è nata in pieno lockdown attraverso lunghe chiacchierate e teleconferenze tra i membri delle varie associazioni coinvolte nel progetto che ragionavano insieme sul futuro della musica dal vivo in città dopo la pandemia. Le attuali normative rendono particolarmente complessa la realizzazione di concerti in luoghi chiusi le regole per gli spettacoli all’aperto sono invece più fattibili una volta trovati gli spazi idonei. I mesi estivi sono sembrati ideali per una rassegna all’aperto e fondamentale per la realizzazione del cartellone è stato il coinvolgimento dell’amministrazione comunale che ha da subito supportato il progetto aiutando le associazioni a trovare uno spazio idoneo. “Musica al Polo” nasce anche dalla preziosa collaborazione con l’Istituto superiore “Devilla” e la Provincia di Sassari che hanno messo a disposizione della città l’anfiteatro del Polo Tecnico uno spazio ideale e capiente già predisposto dal punto di vista acustico e funzionale per ospitare concerti.

Questa sinergia concretizza simbolicamente un risultato importante per la città di Sassari che inaugura la sua rinascita dopo la pandemia supportata dalle competenze congiunte del mondo culturale ed istituzionale del territorio.

Questa “prima occasione” di ritorno alla normalità, tanto attesa durante la quarantena, dimostra che si può fare musica anche nel rispetto delle regole del distanziamento sociale. L’obiettivo della rete è inoltre quello di creare un’occasione di lavoro per i lavoratori dello spettacolo messi a dura prova dalla pandemia. Il comparto spettacolo è formato in Italia da circa 340.000 persone ed è composto non solo dagli artisti ma anche dalle tante professionalità maestranze che lavorano dietro le quinte e rendono possibile la realizzazione di concerti e spettacoli. I lavoratori dello spettacolo si sono fermati per primi e stanno riprendendo a lavorare per ultimi.

 

Il Cartellone

Il Conservatorio Canepa
Molto attivo nel campo della produzione musicale e in contatto con la rete di associazioni organizzatrici del progetto il Conservatorio Canepa ha voluto contribuire alla realizzazione del cartellone con 4 concerti che sono stati “adottati” da altrettante associazioni. I concerti sono stati selezionati dal consiglio accademico del Canepa come i migliori tra quelli proposti all’interno della rassegna organizzata dall’istituzione musicale cittadina “I mercoledì del conservatorio” che è stata interrotta in marzo dall’emergenza Covid. Il Conservatorio in collaborazione con Gli amici del Conservatorio proporrà il 27 luglio “Trio in Opera” per 2 voci e pianoforte, in collaborazione con l’Associazione Blue Note Orchestra il 31 luglio il concerto del quintetto jazz “Entropy project”. Il 1 agosto il Canepa presenterà un concerto del pianista Alessandro Virdis in collaborazione con Ellipsis mentre il 26 agosto salirà sul palco il Quartetto Koeso per un concerto realizzato in collaborazione con il circolo Laborintus.

Ellipsis
Ad aprire il cartellone di “Musica al polo” sarà giovedì 16 luglio l’associazione Ellipsis con “Quintetti Boccherini”, concerto di classica per oboe, chitarra e archi. Ellipsis proporrà complessivamente 8 concerti. Sabato 18 luglio il quartetto Namastè, il 21 luglio “Un riscatto dall’oblio” con Cristina Del Tin, soprano e Andrea Rucli, pianoforte. Il 24 luglio si esibirà il duo Mattu-Oliviero in “Omaggio a Beethoven”, il 26 luglio salirà sul palco il duo Puglia-Meloni clarinetto e pianoforte, mentre il 28 luglio è previsto un concerto di Carlo Cesaraccio (oboe) e Mauro Masala (pianoforte).

Associazione Blue Note Orchestra
Primo concerto dell’ABNO il 23 luglio vedrà sul palco l’Orchestra jazz della Sardegna (OJS) in una produzione dedicata al grande pianista e compositore Thelonius Monk dal titolo “Sphere” in cui l’OJS sarà diretta da Roberto Spadoni. L’OJS sarà presente con una formazione ridotta in quanto le normative di distanziamento sociale prevedono che i musicisti debbano stare ad un metro e mezzo di distanza l’uno dall’altro e le dimensioni del palco non permettono in questa occasione la presenza di tutti i componenti dell’orchestra. Il 29 luglio sarà la volta del progetto “Afro american composer” con l’OJS diretta da Gavino Mele, anche presidente dell’associazione. Il 6 agosto salirà sul palco la “Swing Era Jazz Band” sempre guidata da Gavino Mele con voce solista Denise Gueye. A concludere la proposta artistica Abno sarà il 13 agosto “Omaggio a Nino Rota” in cui l’OJS sarà diretta da Mario Corvini.

Amici del Conservatorio
Quattro concerti di musica classica e uno di reggae compongono la proposta dell’associazione Amici del conservatorio che presenta il 3 agosto un concerto del pianista Vincenzo Pavone mentre il 10 agosto sarà la volta del duo pianoforte a 4 mani Schiavo – Marcheggiani. Il 29 agosto spazio al reggae con gli Arawak. Gli amici del conservatorio chiuderano la rassegna “Musica al Polo” il 31 agosto con il duo flauto e pianoforte Nova – Bacchetti.

Corale Canepa
Due le serate musicali proposte dalla corale Canepa che sarà presente sul palco di “Musica al Polo” il 25 luglio con Quintetto “Enarmonia” e 8 agosto con Quartetto “Enarmonia”.

Ente musicale di Ozieri
Dedicata alla musica classica con il pianista Raffaele Moretti la prima data del 4 agosto e al jazz la serata proposta il 28 agosto con il gruppo Vilsait Jazz Band.

InterArtes
Due appuntamenti con la musica classica anche quelli proposti dall’associazione InterArtes che presenta il 22 luglio un concerto del duo Musa: flauto e chitarra e il 30 agosto il concerto “The musical exile” dedicato a Roman Palester

Circolo Laborintus
A completare l’offerta due progetti originali del circolo Laborintus che propone il 30 luglio “Tukky o i doni scambiati” un percorso musicale intorno a una fiaba africana con arrangiamenti e musiche di Gabriele Verdinelli e il 27 agosto “Trobar amor” canzoni d’amore dei troubadours antichi e moderni.

Tutti i concerti inizieranno alle 21. Prevendita: Messaggerie sarde 079230028, Ticketok 0792822015.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: