Porto Torres

Mobilità sostenibile a Porto Torres e all’Asinara

Bicimipiaci, tre appuntamenti a partire da giovedì 17 settembre. Ciclopedalate in programma in città e sull’isola parco

 

 

 

BicimipiaciPortoTorresPorto Torres. La mobilità sostenibile, l’impatto positivo sull’ambiente e sulla salute, la bicicletta come mezzo per spostarsi in città e per fruire dei siti turistici. “Bicimipiaci a Porto Torres” sarà una vetrina del trasporto intelligente. La manifestazione, in programma dal 17 al 20 settembre, organizzata dall’amministrazione comunale nell’ambito del progetto di carattere regionale sviluppato attraverso il Por Fesr 2007/2013, punterà a sensibilizzare le persone all’utilizzo della bicicletta.

Il Comune ha programmato tre appuntamenti durante la Settimana europea della mobilità sostenibile, presentati nel corso di una conferenza stampa. Giovedì 17 settembre, dalle ore 9,30, si svolgerà un convegno nella sala Canu dal titolo “MOBILITiamo Porto Torres”, un approfondimento con alcuni esperti del settore che analizzeranno l’impatto che il cosiddetto trasporto intelligente può avere sull’ambiente, sul sistema dei trasporti e sullo sviluppo del turismo attivo, con un occhio anche ai progetti di ciclabilità del Comune e alle corrette modalità di utilizzo delle piste ciclabili. Sabato 19 settembre Bicimipiaci si sposta all’Asinara: l’isola parco sarà “invasa” da 250 appassionati che partendo da Cala Reale, punto d’approdo del traghetto da Porto Torres, si dirigeranno verso Cala d’Oliva. Si pedala anche il giorno dopo, ma nel circuito cittadino: giovani e adulti potranno partecipare liberamente alla ciclopedalata che partirà attorno alle 10.30 da piazza Umberto I (iscrizioni dalle 9.30) e che attraverserà il centro, il Lungomare, la litoranea di Balai, viale delle Vigne, la strada adiacente al Parco e alla Basilica di San Gavino con arrivo in piazza Umberto I. «La mobilità sostenibile – ha sottolineato l’assessore ai Trasporti, Marcello Zirulia – è un caposaldo della nostra amministrazione comunale. Durante il convegno di giovedì potremo capire come il trasporto può essere differente rispetto alle forme tradizionali. Scopriremo anche che la ciclabilità può diventare un modo per sviluppare nuove attività economiche legate al turismo». Il funzionario dell’Ufficio Tecnico, Silvio Cambula, ha ricordato i nomi dei relatori del convegno in programma alla sala Filippo Canu: Claudio Vinci, dirigente dell’Ufficio Tecnico del Comune; Italo Meloni, responsabile del Cirem (Centro interuniversitario Ricerche economiche e mobilità) dell’Università di Cagliari; Benedetta Sanjust, struttura tecnica del Cirem; Maria Caterina Onida, comandante della Polizia Locale di Porto Torres, che ha partecipato anche alla conferenza di presentazione; Maria Laura Congiatu e Veronica Pisu, guide turistiche e cicloturistiche. L’importanza dell’iniziativa è stata sottolineata anche da Gigi Pittalis, membro del Consiglio direttivo del Parco Nazionale dell’Asinara, secondo il quale «progetti come Bicimipiaci ben si adattano allo spirito del parco e al modello ideale di fruizione dell’isola». Massimiliano Gadau, responsabile dei Ciclisti Turritani, associazione che si è occupata assieme all’amministrazione comunale dell’organizzazione delle ciclopedalate a Porto Torres e all’Asinara, ha presentato il programma che prevede, oltre all’escursione all’Asinara, già “sold out” da tempo, l’appuntamento in città, in piazza Umberto I domenica 20 settembre. In questa occasione ci sarà un momento dedicato anche all’educazione stradale per i più piccoli, durante tutta la durata della ciclopedalata cittadina. Al termine della manifestazione si procederà all’estrazione, tra tutti i partecipanti, di cinque biciclette da passeggio. Bicimipiaci a Porto Torres ha raggiunto numeri importanti sul web: è stato attivato il sito www.bicimipiaciportotorres.it che ha totalizzato 24247 accessi, e sono state diverse migliaia le visualizzazioni dei post informativi e promozionali pubblicati nella pagina Facebook Bicimipiaci Porto Torres. «Le iniziative di questi giorni sono diverse e guardano allo sviluppo della mobilità sia all’Asinara che in città. Porto Torres si presta bene all’utilizzo della bicicletta. La nostra volontà – ha concluso il sindaco Sean Wheeler – è quella di proseguire con le campagne di sensibilizzazione e di attuare azioni concrete per stimolare le persone a scegliere la bici anche come mezzo di trasporto».

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: