EvidenzaSassari

Mensa universitaria, procede il servizio Take Away

Consegna a domicilio nelle Case dello Studente. Attesa tecnica per l’affidamento del servizio di pulizia e somministrazione pasti in mensa

La sede dell’Ersu di Sassari

Sassari. Dopo il primo giorno di rodaggio, fisiologico per prendere le misure con il nuovo servizio, avvenuto lo scorso giovedì, il pasto Take Away procede a gonfie vele. La soluzione di emergenza è stata messa in atto dall’Ersu di Sassari all’indomani della rescissione del contratto con la Marconi Group srl dalla direzione aziendale, ed è stata possibile grazie alla grande disponibilità e collaborazione di tutti i cuochi dell’Ersu e del personale della mensa: per non lasciare privi del pranzo e della cena tutti gli studenti e le studentesse fuori sede e pendolari iscritti in città è partito giovedì 6 il servizio Take Away e dopo tre giorni appena (precisamente nella giornata di ieri) ha avuto una ulteriore evoluzione con il servizio di consegna a domicilio del pasto da asporto su prenotazione, nelle diverse residenze dell’ente. Un passo importante e fondamentale per andare sempre più incontro alle esigenze della popolazione studentesca.

«Siamo fieri dell’infaticabile impegno del personale della mensa che sta mettendo anima e cuore per rendere a tutti gli studenti e le studentesse meno pesante questa situazione di transizione – sottolinea il presidente Massimo Sechi che prosegue – bisogna fare davvero un plauso a tutto il personale dell’Ersu che sta facendo quasi l’impossibile per garantire a tutti un servizio fondamentale, nonostante la pesante situazione che si è venuta a creare a causa delle inadempienze della ditta Marconi Group s.r.l. che ci ha visto costretti ad una rescissione immediata del contratto. Avremmo potuto chiudere la mensa nel periodo necessario alle procedure amministrative di affidamento del nuovo appalto ed invece abbiamo deciso di sperimentare questa soluzione, pensando solo al bene di tutte quelle persone iscritte a Sassari, specialmente beneficiarie di borsa di studio, che non hanno la possibilità di avere soluzioni alternative alla mensa, seppur temporaneamente».

«Con il servizio Take Away gli studenti e le studentesse stanno ricevendo un pasto completo, composto da primo, secondo, contorno, frutta e acqua, che varia ogni giorno, confezionato in contenitori adatti per forni a microonde – dichiara il direttore generale Antonello Arghittu che sottolinea – è necessario pazientare ancora qualche giorno ma siamo fiduciosi che la prossima settimana la situazione potrebbe tornare alla normalità».

La Marconi Group srl che gestiva in appalto il servizio di pulizia e somministrazione dei pasti all’interno della mensa, da qualche tempo non garantiva più con regolarità il pagamento degli stipendi ai propri dipendenti: questa situazione ha generato un comprensibile malcontento, sfociato poi nello stato d’agitazione del personale dipendente. Le conseguenze sono state evidenti a tutti: rallentamento del servizio fino al blocco per protesta avvenuto esclusivamente nella giornata di lunedì 27 maggio, personale ridotto all’osso e mai sostituito dall’azienda con il raggiungimento – nella giornata di martedì 4 giugno – di livelli non più accettabili per garantire le condizioni igienico sanitarie minime per il consumo dei pasti in sicurezza per gli studenti e le studentesse. Da qui la decisione da parte dei vertici dell’Ersu Sassari di risolvere immediatamente il contratto con la Marconi Group s.r.l. già sanzionata dall’ente per il non rispetto delle norme contrattuali per circa 250 mila euro. Mercoledì 5 sono state inviate le lettere alle ditte in graduatoria e nei prossimi giorni si conoscerà il nome dell’azienda che subentrerà alla Marconi Group nel servizio di pulizia e somministrazione pasti all’interno della mensa di Via dei Mille.

AGGIORNAMENTO BORSE DI STUDIO. L’Ersu Sassari nel mentre non si ferma ma procede spedita anche sul fronte Borse di Studio. È in pagamento e quindi disponibile in banca già nei primi giorni della prossima settimana, con un anticipo di circa venti giorni rispetto allo scorso anno, la seconda rata della borsa di studio 2018/2019 per tutti gli aventi diritto.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: