EvidenzaPolitica

Mariano Brianda risponde a Èvviva la città

«Trovo delle coincidenze, le ho trovate fin dall’inizio della campagna elettorale. La mia visione e quella di Marilena Budroni non sono distanti»

Mariano Brianda

Sassari. «Sono aperto ai tanti progetti che reputo comuni alla mia coalizione e alla lista Èvviva la città. Trovo delle coincidenze, le ho trovate fin dall’inizio della campagna elettorale, tra quel progetto civico e il progetto presentato dal centrosinistra, in particolare i temi sociali e quelli ambientali. La mia visione e quella di Marilena Budroni non sono distanti». Così Mariano Brianda commenta il comunicato inviato alla stampa da Èvviva la città, un comunicato che sottolinea «differenze sostanziali tra la visione politica, trasparente e inclusiva di Èvviva la città e un centrosinistra paralizzato dalla ricerca di equilibri interni».

«Io sono autonomo e di sinistra – tiene a sottolineare Mariano Brianda – e garantirò autonomia perché sono una figura super partes, fuori dalle logiche di partito. Rappresenterò i valori della sinistra, quelli della Costituzione Italiana, quelli di uguaglianza e solidarietà».

Èvviva la città: «Non consegniamo Sassari alle destre»

«E preciso – conclude – che il mio programma è completamente differente da quello presentato da Nanni Campus. Io voglio una città aperta, inclusiva, che guardi al presente e al futuro dei nostri figli, voglio soluzioni innovative e condivise dalla cittadinanza, senza lasciare indietro nessuno, così come si legge nel comunicato di Èvviva la città. Nanni Campus, invece, vuole una città chiusa, alimenta la paura, cavalca il malessere. Sono certo che le nostre concittadine e i nostri concittadini non vogliano consegnare Sassari nelle sue mani per i prossimi cinque anni».

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: