Regione

Manca (M5s): «Verso di me inammissibili attacchi»

«Come persona, come donna e come madre», precisa la consigliera comunale sassarese, candidata nella lista pentastellata alle elezioni regionali del 24 febbraio

Sassari. «Esprimersi al pubblico giudizio non può corrisponde l’essere sottoposti al pubblico ludibrio. Chi fa politica e si impegna per migliorare le condizioni di vita dei suoi concittadini, a più livelli, non può né deve avere paura di metterci la faccia e proporre le sue idee, ma è inaccettabile che, a prescindere dal contraddittorio sulle idee, spesso anche positivo e costruttivo, una persona venga attaccata sul piano personale come persona, come donna e come madre. Inaccettabile per me che lo subisco, inaccettabile per un sistema più generale che si muove su questi binari a rischio deragliamento». È quanto riporta in una nota Desiré Manca, consigliera comunale a Sassari del Movimento Cinque Stelle, che – riprende la nota – «sta per concludere la sua avventura a Palazzo Ducale mentre ha annunciato che sarà prossima protagonista della tornata elettorale regionale in programma il 24 febbraio. Una presa in carico di responsabilità, la voglia di rappresentare idee ben precise e l’interesse comune degli elettori. Un impegno a 360 gradi, che comunicato anche a mezzo social – la normalità, non certo un’eccezione – ha scatenato attraverso il meccanismo di condivisione la relazione violenta di decine e decine di individui, hater che hanno prodotto una quantità di insulti difficilmente immaginabili che nemmeno vale la pena ripetere, come nel caso del post pubblicato su una pagina denominata “Grullini”», continua la nota stampa.

«Sono una cittadina, ma sono anche e soprattutto una dona e una madre. Essere etichettata con le espressioni più becere riferibili al mio aspetto fisico ed al mio essere donna è pratica che mi fa ribrezzo, perché non attacca il mio impegno politico ma punto a demolire me come individuo – spiega ancora Desirè Manca –. Non ho intenzione di enumerare i “complimenti” ricevuti né di commentarli nello specifico: a questo stanno provvedendo i miei legali. Accetto di essere attaccata sui temi e di combattere per difendere le mie proposte, ma una campagna elettorale mirata a distruggere a colpi di insulti gratuiti Desiré Manca donna e madre no, questo è vergognoso. Attacchi del genere non fanno altro che alimentare ancora di più la mia voglia e avvalorare il mio impegno votato al far rispettare i diritti, al tutelare la dignità umana e, nel caso specifico, quella di una donna e di una madre».

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: