EvidenzaSassari

Madri di Quartiere

A Sassari l’evento finale traccia il bilancio di un progetto inclusivo

Sassari. Si chiamano Madri di Quartiere: sono figure professionali informali, donne e madri appartenenti a comunità fragili e periferiche delle città che, attraverso un’apposita formazione, hanno l’opportunità di trasformare la propria resilienza personale in esempio per gli altri e autosufficienza. Il progetto Madri di Quartiere, finanziato con i fondi di ITI Sassari Storica, nasce dall’idea di estendere quest’esperienza virtuosa a uno dei quartieri della città con la percentuale di popolazione straniera residente più elevata: San Donato. Il bilancio delle attività è stato tratto nel laboratorio finale, che si è tenuto a Sassari lo scorso 30 giugno, da cui è emerso il ruolo fondamentale di questa particolare figura: sentinella dei bisogni del quartiere e cerniera tra le comunità residenti e la rete dei servizi territoriali.

All’incontro finale hanno partecipato l’amministrazione comunale, l’assistenza tecnica, le destinatarie, gli operatori di progetto e gli stakeholder coinvolti. È stato un momento di condivisione e partecipazione diretta che ha restituito l’esperienza progettuale a tutti gli interessati, utile per ricavare riflessioni per il consolidamento dei risultati e il miglioramento degli interventi futuri. L’Amministrazione comunale ha spiegato le finalità dell’incontro. L’assistenza tecnica ha esposto il progetto, sono stati illustrati i dati e i risultati finali e, a seguire, è stato proiettato il video narrativo sulle testimonianze delle Madri di Quartiere e degli stakeholder.

Nella seconda parte, invece, è stata usata la metodologia “World Cafè” per la sua provata capacità di dar vita a conversazioni autentiche e di facilitare la condivisione di conoscenze tra persone che vivono culture e situazioni diverse. Questa sessione ha avuto la funzione di stimolare un confronto tra i diversi soggetti sull’idea di partenza del progetto, sui suoi risultati e sui possibili scenari futuri.

Hanno partecipato all’incontro la Caritas, Kene Meres, l’Associazione Riccardo Simula, l’Auser di Sassari, il MOS, Confcooperative, l’Associazione Franco Mura e l’Associazione Ulisse.

Erano presenti anche la tutor di progetto Alessandra Murgia e la psicologa Sara Langiu.  Al termine dell’evento le Madri di Quartiere presenti – Luciana Tola, Francesca Pereira Dias, Rita Larry Undukiye,  Emanuela Piu – hanno ricevuto un attestato di partecipazione al corso.  

Tags
Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: