EvidenzaSassari

Madonnina delle Grazie, stasera lo scioglimento del Voto

Sassari si prepara ad accogliere per le vie la sua compatrona. Al termine della Processione sarà recitato l’Atto di affidamento. Ieri la traslazione al Duomo

Sassari. Il cielo stavolta è grigio, ma l’appuntamento dei sassaresi con la loro Madonnina non ammette ripensamenti o rinvii. Questa sera intorno alle 19 dal Duomo di San Nicola partirà la processione che accompagnerà il rientro della compatrona della città nel santuario di San Pietro di Silki. Nella piazza di fronte alla chiesa dei Frati Minori sarà così sciolto per la 76ª volta il Voto alla Beata Vergine delle Grazie.

«Si tratta di un evento di incontro di vita della chiesa turritana, ma che costituisce anche un’opportunità per annunciare il vangelo di Maria, che è la donna della partecipazione e non dell’assenteismo, che vince le paure dell’incognito, la donna che si apre alla ricerca. Guardiamo a Maria come fanciulli, chiedendo a lei la sua presenza materna – è la riflessione dell’arcivescovo monsignor Gian Franco Saba –. D’altro canto guardiamo a lei chiedendo la sua intercessione perché ci aiuti a divenire sempre più responsabili, partecipativi, meno paurosi, all’interno della vita ecclesiale e della vita sociale. E direi, anche, in questo momento, meno faziosi, meno litigiosi, più partecipi dentro forme di confronto e riflessione per promuovere un nuovo umanesimo dell’incontro, come ci ricorda Papa Francesco».

Diverse le novità sotto l’aspetto organizzativo, con un impegno nei propri ambiti specifici di quasi tutti gli Uffici pastorali diocesani suddivisi in diverse équipe, per una condivisione profonda di esperienze, competenze e nel nome di una progettualità che prima di tutto vuole rigenerare il volto di una chiesa-famiglia. Si tratta di novità che però non riguarderanno la celebrazione, che rimarrà immutata. Si inizia alle 18 con la messa pontificale presieduta dall’arcivescovo Gian Franco Saba. Al termine la Madonnina uscirà dalla cattedrale portata, come da tradizione, dai Vigili del Fuoco. Due le soste previste: in viale Italia all’altezza del Policlinico (dove però non ci sono più i pazienti), e poi in via De Nicola all’ingresso dell’Ospedale Civile. In piazza, di fronte al Santuario di San Pietro di Silki, verrà infine recitato insieme al sindaco l’Atto di affidamento di Sassari e della Diocesi alla Beata Vergine delle Grazie.

Passaggi che sono stati illustrati alla stampa venerdì scorso nell’Aula Isgrò dall’arcivescovo Saba, dal vicario generale Antonio Tamponi, da don Michele Murgia, direttore dell’Ufficio Comunicazioni Sociali, e da Antonello Canu, segretario generale della Fondazione “Accademia”.

Ieri, sabato 25 maggio, il simulacro della Madonnina è stato portato dalla Polizia Municipale nel duomo di San Nicola, presente il sindaco Nicola Sanna e il comandante della Polizia Locale Gianni Serra. Accolti dall’arcivescovo Gian Franco Saba e dal parroco della cattedrale don Dino Pittalis, gli agenti hanno trasportato la Madonnina fin sopra l’altare, dove rimarrà fino a questa sera.

Lu.Fo.

 

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: