EvidenzaSpettacoli

L’uomo che comprò la Luna

Grande entusiasmo al cinema Cityplex Moderno con i protagonisti dell’ultimo film di Paolo Zucca

Sassari. C’è stato un grande entusiasmo giovedì scorso al cinema Cityplex Moderno quando dal nulla sono apparsi i protagonisti dell’ultimo film di Paolo Zucca “L’uomo che comprò la Luna”, per festeggiare il compleanno di Jacopo Cullin (Kevin nel film). Accanto al regista infatti anche Benito Urgu, sempre molto tributato dal pubblico isolano per la sua grande empatia nei confronti dei giovani e meno giovani. La pellicola, ambientata in alcuni luoghi cult della Sardegna sta avendo un grande successo di pubblico.

Il film rimane incentrato sulle vicende di Kevin (spia americana) che su incarico di una coppia di agenti segreti italiani (Stefano Fresi e Francesco Pannofino) deve mettersi sulle tracce di un uomo sardo che pare sia diventato proprietario della luna. Il che, dal punto di vista degli americani, è inaccettabile, visto che i primi a metterci piede, e a piantarci la bandiera nazionale, sono stati loro. I due agenti pertanto reclutano dunque il soldato (Jacopo Cullin) che, dietro il falso nome di Kevin Pirelli è un marcato accento milanese, nasconde la propria identità sarda: si chiama infatti Gavino Zoccheddu e la Sardegna ce l’ha dentro anche se non lo sa. Per trasformarlo in un vero sardo viene ingaggiato un formatore culturale sui generis (Benito Urgu). A questo punto non rimane che risolvere il caso: chi ha comprato la luna? E perché? Un road movie sardo, tutto cuore e anima, per una commedia stralunata.  

L’uomo che comprò la Luna, oltre a Jacopo Cullin, e Benito Urgu vede come protagonisti principali Stefano Fresi, Francesco Pannofino, Lazar Ristovski e la partecipazione di Angela Molina.

Il film sta realizzando il miglior risultato al livello nazionale, in termini di media copia al box office del weekend, con le sue 15 copie della seconda settimana di distribuzione cinematografica in Sardegna. È prodotto da La Luna, Indigo Film e Rai Cinema e scritto dal regista Paolo Zucca, insieme con Barbara Alberti e Geppi Cucciari.

Giulio Favini

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: