EvidenzaPolitica

Lello Panu: a Sassari una commissione speciale sull’emergenza Covid-19

Il capogruppo di Italia in Comune a Palazzo Ducale propone l’istituzione di un organo consiliare per raccogliere le criticità dei vari settori produttivi ed economici

Lello Panu (Italia in Comune)

Sassari. L’emergenza sanitaria ed epidemiologica è in corso ma c’è chi, armato di una solida speranza, pensa già al dopo, che sarà quasi sicuramente più difficile da gestire dell’attuale situazione straordinaria. È il capogruppo di Italia in Comune Lello Panu, che ha presentato una mozione urgente, che il Consiglio comunale di Sassari, non appena possibile, dovrebbe discutere e votare. L’idea è quella di istituire una Commissione speciale, con l’obiettivo di «monitorare l’evolversi dei riflessi economici recependo le esigenze delle imprese dei diversi settori, dei cittadini e delle categorie più deboli, portandole in seguito attraverso la figura del sindaco sui tavoli istituzionali regionali e nazionali».

 

MOZIONE URGENTE DEL CONSIGLIERE PANU
(art. 64 – Regolamento sul funzionamento del Consiglio Comunale)

Oggetto: istituzione commissione speciale Covid-19

Premesso che
l’emergenza Covid-19 anche nella nostra città porterà inevitabilmente a dover affrontare le conseguenze negative che ricadranno sul tessuto sociale, economico e produttivo.
Le dinamiche scatenate dal Covid-19 dal punto di vista del comportamento collettivo porteranno nei prossimi mesi, oltre che ad un calo dei flussi turistici, ad un impatto negativo su quasi tutti i settori economici del nostro territorio con una ulteriore ricaduta sul mondo del lavoro già fortemente in crisi.
Sarà fondamentale monitorare in maniera più incisiva le esigenze dei cittadini ed in particolar modo delle fasce più deboli, intervenendo anche sul bilancio comunale recentemente approvato, se necessario.

Constatato che
L’art 17 del Regolamento sul funzionamento del Consiglio Comunale prevede quanto segue:
1. Il Consiglio, assicurando la presenza di tutti i Gruppi e, nel rispetto del dettato normativo sulla rappresentanza di genere, può istituire Commissioni speciali per l’esame di materie relative a questioni di carattere particolare o generale che esulino dalla competenza delle Commissioni consiliari permanenti.
2. Le Commissioni speciali possono sentire, per una migliore conoscenza dei problemi in esame, persone estranee al Consiglio e alla Giunta, amministratori di enti pubblici o di aziende private, rappresentanti di sindacati o di categorie economiche, esperti.
3. La composizione delle Commissioni speciali e le norme relative al loro funzionamento sono stabilite di volta in volta dal Consiglio.
4. Al momento dell’istituzione delle Commissioni speciali il Consiglio determina i tempi e gli ambiti di operatività nonché gli obiettivi da raggiungere.
5. Le Commissioni di cui al presente articolo si intendono automaticamente sciolte alla conclusione degli adempimenti per i quali erano state istituite ed in ogni caso alla scadenza dei termini assegnati dal Consiglio.
6. All’atto dell’istituzione delle Commissioni speciali, il Consiglio può demandare al Presidente la nomina dei componenti.

Tutto ciò premesso e considerato
Il Consiglio Comunale si impegna
ad istituire una commissione speciale per raccogliere le criticità dei vari settori produttivi, monitorare l’evolversi dei riflessi economici recependo le esigenze delle imprese dei diversi settori, dei cittadini e delle categorie più deboli, portandole in seguito attraverso la figura del sindaco sui tavoli istituzionali regionali e nazionali.

I Consigli comunali possono riunirsi anche in videoconferenza

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: