EvidenzaSport

Latte Dolce, domenica si gioca a Torre Annunziata

Tommaso Arzu, esterno: «Siamo concentrati e carichi, ognuno di noi dovrà dare il 100 per cento»

Tommaso Arzu (foto di Alessandro Sanna)

Il Sassari calcio Latte Dolce non ha tempo per pensare a ciò che poteva essere al termine dei 96’ del match di martedì scorso. Il calendario del girone G di serie D corre veloce e a cinque giorni di distanza dalla sfida al Cassino mette un nuovo avversario di fronte agli uomini di mister Stefano Udassi: il Savoia. L’1-1 mandato a referto nell’ultimo turno di campionato fa arrabbiare perché la squadra nel secondo tempo più e più volte è andata vicino al vantaggio, senza però mai riuscire ad ottenerlo. Il rammarico ha però immediatamente lasciato spazio al lavoro. L’occasione per concentrare sul campo rabbia sportiva, motivazioni ed energie è la trasferta di Torre Annunziata: fischio di inizio domani in Campania alle ore 14,30.

«Quella di martedì scorso è stata una partita dura, un match in cui però abbiamo creato tanto ma purtroppo fra avversari, errori ed episodi in cui siamo stati sfortunati non siamo riusciti a mettere dentro la palla del 2-1, quella che avrebbe portato in cassa tre punti. Quella della vittoria – dice Tommaso Arzu, esterno del Sassari calcio Latte Dolce –. A metà gara ci siamo detti di continuare a crederci sino alla fine, cercando di creare il più possibile. E così è stato: ci abbiamo creduto sino alla fine ma il pallone non si è deciso ad entrare. Il calcio è anche questo però, dobbiamo accettarlo. Penso sia normale che gli animi di ognuno di noi siano un po’ giù, ma dobbiamo reagire. Anzi, abbiamo già reagito. Dobbiamo essere bravi e continuare a rimanere uniti e aiutarci uno con l’altro, come stiamo già facendo. La mia stagione? Ho recuperato bene dall’infortunio che mi ha tenuto fermo un mese, e adesso sono pronto a dare tutto per aiutare la mia squadra. Quella di domani a Torre Annunziata sarà una partita importante, dovremo fare una grande prestazione per portare a casa i tre punti. Il Savoia è una bella squadra. Stanno facendo bene, dobbiamo portare loro il massimo rispetto senza mai non sottovalutarli, ma senza alcuna paura. Siamo concentrati e carichi, ognuno di noi dovrà dare il 100 per cento».

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: