EvidenzaSassari

L’Aou di Sassari stabilizza 67 lavoratori

Si tratta di medici, infermieri, operatori socio sanitari, tecnici di laboratorio, di radiologia e amministrativi

Sassari. Un totale di 67 stabilizzazioni, tra medici, infermieri, oss tecnici sanitari e amministrativi, che si inseriscono all’interno del programma avviato da oltre un anno dall’Azienda ospedaliero universitaria di Sassari. Per la maggior parte delle stabilizzazioni siglate in questi giorni, l’inserimento a tempo indeterminato rientra all’interno delle procedure di assunzione in cui è possibile dare priorità ai profili connessi all’emergenza Covid-19.

La procedura è stata fatta in accordo con l’assessorato regionale della Sanità, al quale l’Aou di Sassari ha chiesto l’autorizzazione alla stabilizzazione anche del personale precario appartenente a profili diversi da quelli legati all’emergenza sanitaria.

A essere stabilizzati, con delibera del 6 e del 19 luglio, sono 3 medici – un pediatra, un neurochirurgo, un chirurgo maxillo facciale – quindi 53 infermieri, 3 operatori socio sanitari, 2 tecnici sanitari di laboratorio biomedico, 4 tecnici sanitario di radiologia medica, 1 infermiere logopedista, 1 collaboratore professionale. In totale sono arrivate al Servizio Risorse umane 94 domande di stabilizzazione, ma per 27 non è stato possibile procedere alla stabilizzazione per mancanza dei requisiti.

«Per molti la stabilizzazione è sicuramente un momento importante – afferma il commissario straordinario dell’Aou di Sassari, Antonio Lorenzo Spano – una occasione per realizzare con maggiore serenità una programmazione della propria vita e della vita familiare. Per la nostra azienda è la possibilità di contare su personale professionalizzato, che si è formato all’interno delle nostre strutture e che ha acquisito una grande esperienza

«Un’azione che avevamo iniziato già dallo scorso anno e che continuiamo a portare avanti, nella convinzione che lavorare nella sanità rappresenti un sicuro valore aggiunto per tutti», conclude Spano. Da settembre 2020, in totale, sono stati stabilizzati 117 lavoratori, tra medici, infermieri e operatori sanitari.

Per quanto riguarda il personale previsto all’interno dei profili individuati dalla delibera regionale dell’8 marzo 2020 – Anestesia e Rianimazione, Terapia intensiva e del dolore, Malattie dell’apparato respiratorio, Malattie Infettive e tropicali, Medicina e Chirurgia d’accettazione e d’urgenza, Medicina interna, Malattie dell’apparato cardiovascolare, Radiodiagnostica, Igiene e Medicina Preventiva e specializzazioni equipollenti – sino al prossimo 31 dicembre restano aperti i termini per la presentazione delle domande di stabilizzazione.

Per le altre figure, l’Azienda di viale San Pietro si impegna a pubblicare ulteriori bandi per la stabilizzazione, nei termini indicati dalle normative vigenti.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: