CulturaEventiEvidenza

La studiosa Eva Cantarella all’Università di Sassari

Sarà ospite al festival “Un’isola in rete”. Venerdì prossimo nell’Aula Magna presenterà il suo ultimo libro “Gli amori degli altri. Tra cielo e terra, da Zeus a Cesare”

EvaCantarella
Eva Cantarella

Sassari. Venerdì 19 ottobre alle 10.30 nell’Aula Magna dell’Università di Sassari, la celebre storica dell’antichità e del diritto antico Eva Cantarella presenterà, in anteprima assoluta, il suo ultimo libro “Gli amori degli altri. Tra cielo e terra, da Zeus a Cesare”, (edito da La nave di Teseo, 2018). L’incontro rientra nella rassegna di ottobre del Festival di promozione del libro e della lettura “Un’isola in rete” organizzato dal Comune di Castelsardo in collaborazione con i Dipartimenti di Giurisprudenza e di Storia, Scienze dell’Uomo e della Formazione dell’Università di Sassari. Assieme all’autrice, presenteranno il volume Paola Ruggeri, docente di Storia Romana del Dipartimento di Storia, scienze dell’uomo e della formazione (UNISS), e Rosanna Ortu, docente di Diritto Romano del Dipartimento di Giurisprudenza (UNISS). L’incontro si aprirà con i saluti di Gian Paolo Demuro, direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, e di Luigi Nonne, responsabile del laboratorio di diritto e letteratura del Dipartimento di Giurisprudenza.

IL LIBRO. “Gli amori degli altri”, La nave di Teseo 2018
«Trenta storie d’amore per conoscere meglio i greci e i romani, antenati ai quali ci uniscono, nel bene e nel male, fili di continuità che arrivano fino a oggi.
Conoscere gli “altri”, lontani da noi per tempo, spazio e cultura, può aiutarci a capire meglio anche il nostro rapporto con i sentimenti e l’affettività. Dalle avventure amorose di Zeus, il primo molestatore seriale della storia occidentale, alle conquiste di Cesare, “il marito di tutte le mogli e la moglie di tutti i mariti”, queste storie mostrano le tante analogie ma anche le non trascurabili differenze nel modo di concepire e vivere nelle diverse culture un sentimento considerato immutabile come l’amore. Una passione che nel corso dei secoli ha accolto benevolmente comportamenti oggi considerati inaccettabili, in una continua ridefinizione dei propri confini che ha segnato la cultura europea moderna. Eva Cantarella esplora questi confini in un libro appassionante che ci invita a cogliere nella luce del mito e della storia il riflesso in grado di illuminare il nostro tempo».

IL FESTIVAL. L’appuntamento del 19 ottobre con Eva Cantarella è il penultimo del Festival Un’isola in rete, che si chiuderà a Parigi lunedì 22 ottobre all’Istituto Italiano di Cultura con un incontro sulle distopie dal titolo “il futuro non è più quello di una volta”. Ne discuteranno gli scrittori Luca Doninelli, Bruno Arpaia e Davide Longo.
È possibile prendere visione del programma completo del Festival sul sito www.unisolainrete.it

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: