CronacaEvidenza

La Sardegna va in zona arancione

L’ordinanza del ministro della Salute Speranza. Pesa l’occupazione dei posti in terapia intensiva

Sassari. Il ministro Speranza ha firmato l’ordinanza: la Sardegna entrerà da domani in zona arancione. Gli indicatori del Ministero della Salute trasmessi all’Istituto Superiore di Sanità parlano di una soglia critica dell’occupazione dei posti in terapia intensiva superata negli ultimi giorni.

Questo significa che saranno consentiti gli spostamenti all’interno del proprio Comune e per i Comuni fino a 5mila abitanti sarà ammesso lo spostamento entro i 30 km, con l’esclusione dei capoluoghi di provincia, sempre entro il coprifuoco dalle 5 alle 22. Saranno ovviamente sempre consentiti gli spostamenti per lavoro, salute o necessità. Saranno consentiti gli spostamenti verso le seconde case, anche in affitto e non solo di proprietà, ma solo per il proprio nucleo familiare. Le visite ad amici e parenti saranno permesse una sola volta al giorno, entro il proprio Comune, tra le 5 e le 22, ma solo in 2 persone oltre ai conviventi non autosufficienti o minori di 14 anni. Resteranno aperti i negozi ma nel weekend, nei giorni festivi e prefestivi rimarranno chiusi i centri commerciali. Resteranno aperti al loro interno farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie, edicole, librerie e vivai. Saranno chiusi bar e ristoranti. Verrà consentito l’asporto nei bar (locali con cucina) fino alle 18 e nei ristoranti fino alle 22. Sarà ovviamente sempre consentita la consegna a domicilio.

Maggiori dettagli nelle prossime ore.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: