EvidenzaHinterland

La Giunta comunale di Porto Torres sblocca quota vincolata di bilancio

Si tratta del “risultato presunto di amministrazione”. Liberati così due milioni e mezzo di euro

Porto Torres. La giunta comunale ha “liberato” due milioni e mezzo di euro per interventi rivolti a politiche sociali, istruzione, sicurezza e ambiente. Giovedì è stato approvato l’aggiornamento del cosiddetto risultato presunto di amministrazione al 31 dicembre 2021. Un passaggio propedeutico all’approvazione del rendiconto di gestione: le cifre complessive non sono quindi quelle definitive e potranno subire una variazione, mentre è certo l’ammontare delle “quote vincolate”, il cui sblocco consente la spendita immediata di alcuni fondi.

Tra gli interventi si segnala la prosecuzione delle erogazione dei sussidi a favore dei beneficiari dei progetti “Ritornare a casa” e “Prendere il volo” (104mila euro); il progetto di aumento, manutenzione e valorizzazione del patrimonio boschivo su terreni che insistono in prossimità di aree interessate da forme gravi di deindustrializzazione, da cave dismesse, da impianti di incenerimento da rifiuti solidi urbani o di produzione di energia da fonte fossile, da avviare entro il prossimo 30 giugno (75mila euro); consentire  la  realizzazione  dell’intervento  di  ripristino  delle condizioni di agibilità e  messa in sicurezza dell’istituto scolastico Borgona, per il quale occorre procedere all’affidamento dei lavori entro il termine del prossimo 30 giugno (117mila euro); gli interventi finanziati dalla Regione per il supporto organizzativo del servizio di istruzione per gli studenti con disabilità; il versamento dei proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie riscosse dagli enti, destinate a misure di assistenza e previdenza del personale della Polizia locale; provvedere all’erogazione delle borse di studio finanziate dalla RAS per l’anno scolastico 2020/2021 e il rimborso delle spese sostenute per l’acquisto dei libri di testo per l’anno scolastico 2021/2022; garantire le misure di   sicurezza al personale dell’ente (sanificazione ambienti e acquisto DPI) e in occasione della gestione dei concorsi pubblici per il reclutamento di nuove risorse umane; avviare le procedure per realizzare gli interventi relativi alla discarica Monte Rosè e al piano di gestione ZPS Isola Piana per rispettare i crono-programmi condivisi con la Regione Sardegna.

«Prosegue l’attività di programmazione dell’ente – dichiara l’assessore al Bilancio Alessandro Carta – che ha registrato una prima tappa importante con l’approvazione del bilancio di previsione entro il 31 dicembre (termine poi spostato dal governo). Questo ci consente di sbloccare subito risorse per provvedimenti importanti, e di fare un passo in avanti verso l’approvazione del rendiconto che ci consentirà di avere chiaro l’ammontare dell’avanzo di gestione».

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: