EvidenzaSport

La Dinamo saluta la Coppa Italia per un solo punto

Nella semifinale al Mandela Forum il Banco di Sardegna cede a Brindisi nel finale 86-87

Firenze. La Dinamo Banco di Sardegna saluta la PosteMobile Final Eight a testa alta al termine di una sfida incredibile con la New Basket Brindisi: i giganti cedono all’offensiva pugliese nel primo tempo, toccando il -16 al 22′. In una gara simile alla sfida di venerdì dei quarti di finale il Banco risale la china nell’ultimo quarto riportandosi a contatto proprio nell’ultimo giro di cronometro, spinta dal trio Smith-Carter-Pierre. Con 10’’ da giocare e un possesso di distanza la persa della Happy Casa consegna il pallone ai giganti: McGee infila un tiro da due. Nel finale concitato ai biancoblù resta il tempo per l’ultima preghiera di Smith che però non trova il fondo della retina. Il Banco saluta a testa alta la competizione consegnando a Brindisi il biglietto della finale: per gli uomini di coach Gianmarco Pozzecco una prova di orgoglio e forza che segna, con il sorriso e la voglia di fare bene, l’inizio di un nuovo capitolo.

 Il coach della Dinamo Banco di Sardegna Gianmarco Pozzecco commenta così la gara: «Sono straordinariamente orgoglioso dei miei ragazzi, abbiamo giocato una partita di una ferocia e di una intensità che era tempo che non vedevo. Abbiamo eseguito e fatto quello che volevamo fare, attaccando l’area con continuità e grinta. Abbiamo sbagliato una decina di tiri che sono usciti veramente per un nulla. Sono comunque molto contento, dispiaciuto solo di non aver segnato un canestro in più. Faccio i complimenti a Brindisi perché sta giocando una bellissima pallacanestro, è stata avanti per gran parte della partita e sicuramente ha meritato. Per noi rimane il rammarico, perché i ragazzi erano davvero carichi, ci credevano e hanno fatto di tutto per vincere. Sono ragazzi che hanno tanta volontà e questa è la cosa più importante in questo contesto in cui c’è senza dubbio un momento di stanchezza, più mentale che fisica secondo me. Dobbiamo recuperare energie, il terreno è fertile, i ragazzi ci tengono, e questo è un elemento indispensabile. Dobbiamo mantenere questa identità e lavorare per trovare la continuità».

 

Dinamo Banco di Sardegna 86 – New Basket Brindisi 87
Parziali: 28-32; 18-22; 14-20; 26-13
Progressivi: 28-32; 46-54; 60-74; 86-87

Dinamo Banco di Sardegna. Spissu, Smith 16, McGee 8, Carter 18, Devecchi, Magro, Pierre 16, Gentile, Thomas 7, Polonara 8, Diop, Cooley 13. All. Gianmarco Pozzecco

New Basket Brindisi. Banks 15, Brown 20, Rush 5, Gaffney 9, Zanelli, Orlandino, Moraschini 18, Walker 2, Cazzolato, Wojciechowski, Chappell 18, Taddeo. All. Francesco Vitucci

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: