EvidenzaSport

La Dinamo recupera e batte Varese

Al Palaserradimigni partita combattuta. I biancoblù hanno la meglio nel finale. Bucchi: «Era da vincere senza farci troppe domande»

(foto tratta da https://www.dinamobasket.com/it/gallery/lba-g12-dinamo-varese)

Sassari. La Dinamo Banco di Sardegna ritrova la vittoria in casa e lo fa al termine di una battaglia con la Pallacanestro Varese: una sfida tignosa combattuta fino all’ultimo minuto. Domenica sera, buona partenza dei padroni di casa che però devono fare i contri con un Marcus Keene in grande spolvero, a quota 15 (33 finali) punti dopo i primi 10’. I giganti si affidano a Robinson, in doppia doppia dopo 14’: Varese chiude avanti di misura all’intervallo lungo. Nel terzo quarto è up&down con Varese che si porta a più riprese avanti ma negli ultimi dieci minuti il Banco piazza un break di 16-0 risalendo da -10 a +6: i ragazzi di coach Piero Bucchi lavorano bene a rimbalzo, soprattutto in attacco creando tante seconde occasioni. Gli ultimi minuti sono una danza punto a punto: i biancoblu hanno la meglio nel finale con le giocate di Burnell, Logan e Bendzius. Seconda vittoria di fila per il Banco che martedì affronterà Tenerife nell’ultima sfida di BCL (palla a due alle 20).

«Sono quelle partite che bisogna vincere anche senza farci troppe domande – ha commentato il coach della Dinamo Piero Bucchi –. Era da vincere con due punti importanti da mettere in tasca. Di sicuro non è stata una partita brillante per alcuni aspetti, non era facile, ma su questo avevo avvertito nel prepartita i ragazzi che Varese avrebbe fatto sicuramente una gara molto buona perché mancando la stella avrebbero voluto dimostrare di avere qualità. E infatti è stata una partita difficile fin dall’inizio, hanno giocatori molto bravi nell’1 contro 1, molto veloci, molto abili e abbiamo sicuramente sofferto in questo. Allo stesso tempo devo dire però che la squadra ha poi tirato fuori gli attributi per trovare la vittoria. Portiamo a casa due punti che fanno classifica e che soprattutto fanno morale e ci permettono di lavorare con più serenità. Ho le idee molto chiare su cosa continuare a spingere e curare in allenamento, ma l’importante è che la squadra abbia trovato la vittoria e che il pubblico abbia dato il proprio contributo, spingendo quando c’è stato il bisogno di farlo. Ci mettiamo in tasca i due punti, consapevoli che ci sono tante cose su cui meditare e lavorare. Voglio spendere due parole su Ousmane Diop che questa sera ha fatto una gara solida dimostrando che quello di Venezia non era solo un flash, arrivava da un periodo difficile dopo l’infortunio ma sta crescendo sempre di più. Sono convinto che Mekowulu vada aspettato perché è un ragazzo che ha grande voglia di lavorare e ampi margini di crescita, come Ousmane e Kaspar. Martedì ci aspetta una partita di coppa, l’ultima, che non ha valore per la classifica ma che vogliamo sicuramente onorare».

 

Dinamo Banco di Sardegna – Pallacanestro Varese 104-99
Parziali: 28-27; 20-23; 21-27; 35-22
Progressivi: 28-27; 48-50; 69-77; 104-99

Dinamo. Logan 20, Robinson 10, Kruslin 9, Gandini, Devecchi, Treier 8, Chessa, Burnell 16, Bendzius 17, Mekowulu 8, Gentile 6, Diop 10. All. Piero Bucchi
Assist: Robinson (12). Rimbalzi: Bendzius (8)

Pallacanestro Varese. Kell 20, Beane 4, Sorokas 4, De Nicolao 9, Egbunu 3, Ferrero 4, Jones 14, Caruso, Keene 33, Mele. Bottelli, Frangos. All. Adriano Vertemati
Assist: Keene (7). Rimbalzi: Jones (7)

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: