EvidenzaSport

La Dinamo pronta ai playoff

Coach Pozzecco: «Ce la giocheremo fino in fondo. Siamo orgogliosi ma non appagati». Sabato gara1 dei quarti contro Brindisi

Sassari. «Iniziamo i playoff sabato, abbiamo bisogno che il pubblico continui a supportarci come ha fatto fino ad ora perché dovrà essere una festa. Viviamola con entusiasmo, consapevoli del fatto che scenderemo in campo per giocarcela». Coach Gianmarco Pozzecco prepara i playoff e lancia un pensiero ai “suoi ragazzi”: «Daranno il 100% come sempre, con la consapevolezza di aver raggiunto un traguardo che ad un certo punto sembrava insperato perché nelle prime settimane dal mio arrivo ballavamo tra il dodicesimo e il tredicesimo posto. Noi non siamo assolutamente appagati per questo risultato e vogliamo andare il più avanti possibile. D’altronde sono l’unico che ha parlato apertamente di scudetto». Sabato l’attesa gara1 dei quarti di finale contro Brindisi.

Si ricomincerà a giocare con un clima da finale.
«È vero che con Cantù avevamo meno pressione grazie al risultato già acquisito ma se abbiamo raggiunto il quarto posto è perché siamo scesi in campo per vincere. Continuiamo semplicemente a fare ciò che stiamo facendo, senza troppi pensieri. Abbiamo grande rispetto di Brindisi e giocheremo una partita per volta».

Brindisi, che avversaria sarà?
«È una grande squadra, se avesse vinto con Trento sarebbe stata meritatamente quarta e la serie sarebbe cominciata in casa loro. Hanno otto stranieri, giocatori di classe e altissimo livello ma non mi piace parlare degli avversari, lo farò sempre meno. Mi piace parlare dei miei ragazzi, che hanno dimostrato grande sportività in campo e rispetto degli altri, questo ha fatto sì che la gente si affezionasse a loro».

Qual è la situazione infortuni?
«Viviamo alla giornata e sono più ottimista su Smith che su McGee, giorno per giorno valuteremo».

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: