EvidenzaSport

La Dinamo perde in casa con Trieste

Il lunch match della 4ª giornata di campionato LBA finisce 59-65 per i giuliani. I biancoblù non riescono a prendere il controllo del gioco e crollano nel finale

DinamoTrieste2

Sassari. Per la Dinamo è solo una giornata storta, per coach Pozzecco è una sequela di scuse verso i tifosi. Il lunch match della quarta giornata di campionato LBA vede un Banco tramortito, che sbaglia l’impossibile contro una squadra che sbaglia di più, salvo riuscire a chiudere la rimonta e portare a casa il match negli ultimi minuti. La Pallacanestro Trieste strappa così la vittoria sul campo del PalaSerradimigni per 65 a 59, un punteggio basso che dice tutto sulla scarsa vena realizzativa della partita. La Dinamo Banco di Sardegna parte bene e trova il primo gap in chiusura di seconda sirena, trascinata da un buon Miro Bilan protagonista di un ottimo primo tempo ma che poi si spegne totalmente nel corso della partita. Nel secondo tempo Trieste resta a contatto e negli ultimi 3’ trova il break finale che le permette di strappare i due punti in palio. L’ultimo quarto è semplicemente disastroso per la Dinamo, che segna appena 11 punti, doppiata dagli ospiti a 22.

DinamoTrieste2«Faccio i complimenti a Trieste e coach Dalmasson per la meritata vittoria – ha commentato a fine gara coach Gianmarco Pozzecco –. Mi prendo totalmente le responsabilità di questa sconfitta perché avrei dovuto fare cose diverse. Non abbiamo mai trovato un quintetto che avesse l’efficacia offensiva e difensiva, ci dispiace perdere nella settimana in cui è nata la figlia di Pierre volevamo festeggiarlo e speriamo di farlo mercoledì. In alcuni momenti ci siamo affidati più al talento individuale che a quello della squadra: quando le cose vanno male il giocatore che vuole vincere tende a prendersi più responsabilità, io lo leggo come un fattore positivo in questo momento della stagione, siamo un po’ un cantiere aperto. Abbiamo anteposto il talento al gioco di squadra, ma i ragazzi hanno dimostrato fino alla fine di volerla vincere. Avevamo smania e fretta di chiudere il match, come succede quando arrivi da cinque vittorie di fila, ma in una giornata in cui non fai mai canestro diventa ancora più difficile. Oggi dentro l’area non siamo stati così abili: credo che però l’errore sia stata la preparazione della partita e me ne assumo le responsabilità».

Dinamo Banco di Sardegna 59 – Pallacanestro Trieste 65
Parziali: 22-19; 13-8; 13-16; 11-22.
Progressivi: 22-19; 35-27; 48-43; 59-65.

Dinamo Banco di Sardegna. Spissu 10, McLean 7, Bilan 11, Bucarelli, Devecchi, Evans 8, Magro, Pierre 8, Gentile 3, Vitali 7, Jerrells 5. All. Gianmarco Pozzecco.

Pallacanestro Trieste. Coronica, Cooke 8, Peric 10, Fernandez 8, Jones 22, Strautins, Janelidze, Cavaliero 9, Da Ros 4, Mitchell 2, Elmore 2, Justice. All. Eugenio Dalmasson.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: