EvidenzaSport

La Dinamo perde a Brindisi

I giganti non riescono a espugnare il PalaPentassuglia nell’anticipo della 2ª giornata di regular season. Finisce 89-80

Brindisi. La Dinamo Banco di Sardegna cade sul parquet pugliese dell’Happy Casa Brindisi. I giganti subiscono in avvio l’approccio di energia dei padroni di casa trascinati da un Raphael Gaspardo da record con 29 punti e 8/9 da tre e dalle percentuali irreali al tiro da fuori. Dopo aver chiuso il primo tempo sotto di 11, gli uomini di Cavina rientrano dall’intervallo con una grinta diversa ma non riescono ad arginare i padroni di casa. Negli ultimi 10’ non basta l’extra sforzo che riporta i giganti a -4, trascinati da un ottimo Anthony Clemmons: è ancora Gaspardo, man of the match, a ricacciare indietro gli isolani e chiuderla 89-80.

Nessun dramma in casa Dinamo. L’obiettivo adesso è recuperare le energie in vista della prima trasferta continentale: martedì si aprirà infatti la regular season di Basketball Champions League con il Game 1 contro Ludwigsburg. Devecchi e compagni raggiungeranno direttamente la Germania per preparare la prima sfida di coppa.

Post partita. Il commento di coach Demis Cavina: «Complimenti a Brindisi che, per quello che abbiamo visto in queste due partite, ha dimostrato che è una squadra con cui ci appaiamo male, sicuramente la prestazione di Gaspardo e Adrian è davanti agli occhi di tutti e parla da sola a livello statistico e di presenza. Rispetto alla Supercoppa abbiamo migliorato il gioco interno che ci aveva messo in difficoltà a Bologna, ma abbiamo sbagliato completamente l’atteggiamento difensivo del primo tempo, sui close out a mani basse in giocate anche di uno contro uno. Pensare di concedere a Brindisi più di 50 punti nel primo tempo, nonostante stessimo facendo le nostre cose in attacco, non è pensabile se si vuole vincere la partita. Partita che poi abbiamo raddrizzato con una buona inerzia ma di nuovo abbiamo commesso due ingenuità difensive che ci sono costate 5 punti e hanno chiuso definitivamente la sfida. Ho sempre detto che dobbiamo crescere, a livello di squadra, ma penso che qualche ragazzo deve fare anche una crescita individuale a livello difensivo e di intensità. Oggi ho scelto di dare più responsabilità ad alcuni con rotazioni più ridotte: dobbiamo essere più forti dal punto di vista mentale e fisico con i giocatori che devono farci fare il salto di qualità».

 

New Basket Brindisi – Dinamo Banco di Sardegna 89-80
Parziali: 30-23; 18-22; 15-16; 22-23
Progressivi: 30-23; 52-41; 67-57; 89-80

Brindisi. Carter, Adrian 17, J. Perkins 16, Zanelli, Visconti 4, Gaspardo 29, Ulaneo, Redivo 7, Guido, Chappell 5, Udom 2, N. Perkins 9. All. Francesco Vitucci
Assist: J. Perkins (7) – Rimbalzi: Adrian (6)

Dinamo. Logan 7, Clemmons 15, Gandini, Devecchi, Treier, Chessa, Burnell 10, Bendzius 11, Mekowulu 13, Gentile 9, Battle 12, Borra 3. All. Demis Cavina
Assist: Battle (4) – Rimbalzi: Burnell e Mekowulu (8)

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: