EvidenzaSport

La Dinamo batte la Reggiana

Nella terza giornata di campionato vittoria degli uomini di coach Federico Pasquini per 77-67. Decisivo il secondo tempo

DinamoReggiana1Sassari. Una vittoria di gruppo, contro una rivale degli ultimi anni. La Dinamo Banco di Sardegna si impone su Reggio Emilia nella 3ª giornata di campionato nelle mura amiche del PalaSerradimigni. Due punti conquistati grazie a una prova corale di grande intensità, con quattro uomini in doppia cifra e la giusta energia nei momenti cruciali del match. Dopo un primo tempo in equilibrio, chiuso 37-34 in favore dei padroni di casa, nel secondo tempo è una Dinamo affamata e concreta a siglare il massimo vantaggio di +16. Agli emiliani non basta un super Julian Wright (19 punti). Tra le file sassaresi ottima prestazione di Shawn Jones, a referto con 15 punti, 7/9 da due, 8 rimbalzi e 3 stoppate per un totale 18 di valutazione, rebus della difesa emiliana nell’ultimo quarto. 11 punti a testa per Achille Polonara, ex del match, e Rok Stipcevic: l’ala marchigiana ha aggiunto al suo score anche 6 rimbalzi mentre per il play croato ha condito la prestazione con 3 rimbalzi e un assist. Doppia cifra per un concreto Scott Bamforth: per lui 10 punti a referto e 5 assist; bene a rimbalzo Darko Planinic (8 rb, 6 pt, ma troppi errori veniali sotto canestro) e Levi Randoplph (7 pt, 5 rb). Importante apporto in termini di energia di Marco Spissu, a segno con 5 punti, 5 rimbalzi e 4 assist: sua la bomba del +5 nel secondo quarto che ha fatto esplodere il PalaSerradimigni.

DinamoReggiana2La vittoria della terza giornata di campionato dà energia e intensità ai giganti in vista del prossimo impegno casalingo: non c’è tempo per riposarsi, basketball never stops e la testa è già proiettata all’impegno di mercoledì con Oldenburg per il Game 2 di Basketball Champions League.

Il coach della Dinamo Banco di Sardegna Federico Pasquini commenta così la gara: «Sono estremamente soddisfatto della partita di oggi perché siamo riusciti a trasformare in positività la rabbia della gara di mercoledì scorso. È stata una bella prova difensiva e sono anche contento che i break negativi che ci stavano dando non pochi problemi in questo periodo si siano limitati a poche azioni e non ad alcuni minuti come accaduto nelle gare precedenti. Mi è piaciuta molto la condivisione, il coinvolgimento nel passarsi la palla e sono soddisfatto anche di aver tenuto il loro punteggio sotto i 70 punti, significa che stiamo capendo delle regole difensive importantissime e fondamentali. Il messaggio che oggi volevo che passasse nei ragazzi era quello dell’aggressività, per questo ho tenuto una difesa a uomo, e sono contento che sia passato».

«Oggi contava vincere e questo ci dà grande fiducia per mercoledì. All’inizio ero molto emozionato, era la prima partita da ex, ma poi pian piano mi sono sciolto e ho cercato di portare il mio contributo alla nostra gara», aggiunge l’ex del match, questa stagione alla Dinamo, Achille Polonara.

Infine il coach della Pallacanestro Reggiana Max Menetti: «La gara si commenta con i numeri e i numeri ci mostrano 21 rimbalzi in attacco di Sassari e tantissimi tiri aperti. Noi non siamo riusciti ad avere una buona circolazione di palla e a costruire. Non abbiamo ancora i 40 minuti di continuità, giochiamo dei bei momenti ma poi abbiamo dei break negativi pesanti. Sappiamo che il nostro cammino sarà lungo e continuiamo a lavorare con umiltà ma con determinazione per costruire un gruppo solido. Portiamo a casa tante cose positive e dei momenti negativi che stiamo affrontando con difficoltà ma che ci serviranno per migliorare sempre di più».

 

Dinamo Banco di Sardegna 77 – Pallacanestro Reggiana 67
14-19; 23-15; 28-17; 12-16.
14-19; 37-34; 65-51; 77-67.

Banco di Sardegna. Spissu 5, Gallizzi, Bamforth 10, Planinic 6, Devecchi 4, Randolph 7, Pierre 8, Jones 15, Stipcevic 11, Polonara 11, Picarelli, Tavernari. All. Federico Pasquini.

Reggio Emilia. Mussini 4, Wright 19, Bonacini, Candi, Della Valle 11, Reynolds 6, Markoishvili 7, Nevels 8, Sanè 10, De Vico 2. All. Massimiliano Menetti.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: