EvidenzaSport

La Dinamo batte la Fiat Torino dopo una grande rimonta

I biancoblù erano sotto di ben 21 punti. Alla fine recuperano e vincono per 87 a 79. Vittoria in trasferta con un grande Lawal

 

FiatDinamoTorino. La Dinamo Banco di Sardegna espugna il parquet piemontese del PalaRuffini e lo fa rimontando un pesantissimo passivo di -21, accumulati con un avvio poco brillante nel primo tempo. I padroni di casa partono forte e chiudono al 20’ avanti di 17 lunghezze. A tenere a galla i sassaresi nel primo tempo c’è un ispirato Josh Carter, determinante per lunghi tratti. Al rientro dall’intervallo lungo, dopo aver toccato il -21, i giganti con orgoglio e caparbia mettono a segno una incredibile rimonta, condotti da David Bell e Dusko Savanovic. Negli ultimi 10’ gli uomini di Federico Pasquini trovano la spallata e mettono la testa avanti con un Gani Lawal incontenibile nel pitturato.

Una vittoria stoica e meravigliosa su un campo difficile, una vittoria che racconta la natura e la tempra di questa squadra che, a sole due giornate dalla fine della regular season, è pronta a giocarsela con tutti fino alla fine.

Josh Carter (11 pt con 3/4 da tre, 3 as) è stato determinante nel secondo quarto con tre bombe che hanno riportato i biancoblu a due possessi di distanza. Nel secondo tempo fondamentale l’apporto di David Bell (15 pt) che ha acceso la reazione sassarese, e Dusko Savanovic: il veterano serbo ha chiuso a referto con 12 pt, 5/6 da 2 e 4 rimbalzi. Doppia cifra per il solito Rok Stipcevic che, con 10 punti e 6 assist, ha dato energia e ossigeno alla squadra. Mvp del match e dominatore degli ultimi 10′ un ispirato Gani Lawal, un vero rebus per la difesa piemontese: il centro nigeriano ha chiuso con 17 punti, 7/8 da due, 6 rimbalzi, per un totale 21 di valutazione nei suoi 18′ sul parquet. Il parziale di 7 punti firmato dal numero 31 biancoblu nell’ultima frazione ha permesso ai giganti di mettere la testa avanti per la prima volta nel corso del match: suoi i liberi che hanno chiuso la sfida con la vittoria sassarese.

È il coach della Dinamo Federico Pasquini a commentare a caldo il match: «Abbiamo fatto i primi due quarti mosci, non eravamo pronti e subivamo tutti gli uno contro uno, in una condizione dove tutto diventava semplice per Torino mentre noi eravamo non intensi e non presenti. Non so se fosse colpa di una scarsa concentrazione o merito della bravura di Torino nell’aggredirci. All’intervallo è cambiato tutto, siamo tornati in campo duri, precisi, e abbiamo fatto 20’ di grande energia e grande presenza, abbiamo mischiato le carte a livello difensivo con la zona adattata e li abbiamo fatti pensare. Da lì essendo duri a livello difensivo abbiamo trovato la possibilità di correre di più, prendendo più tiri aperti con più gioco dentro-fuori. Alla fine l’abbiamo girata e l’abbiamo vinta, è la quinta vittoria in fila: sono molto soddisfatto dei ragazzi, questa è una squadra con gli attributi. Questa sera abbiamo fatto uno step in avanti vincendo contro una squadra di grande livello».

 

Fiat Torino 79 – Dinamo Sassari 87
Parziali: 19-14; 30-18; 14-27; 16-28
Progressivi: 19-14; 49-32; 63-59; 79-87

Fiat Torino. Wilson 20, Harvey 8, White 18, Parente2, Alibegovic 11, Poeta 8, Cuccarolo, Hollins 3, Okeke 6, Mazzola 3, Vitale, Crespi. All. Frank Vitucci

Dinamo Sassari. Bell 15, Devecchi, D’Ercole, Sacchetti 6, Lydeka 9, Savanovic 12, Carter 11, Stipcevic 10, Lawal 17, Lighty 7, Ebeling, Monaldi. All. Federico Pasquini

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: